22:50 18 Settembre 2020
Mondo

L'Italia restiuisce all'Iran manufatti storici

Mondo
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Secondo l'agenzia di stampa di Teheran “Mehr”, i manufatti iraniani esportati illegalmente faranno presto ritorno nel loro Paese di origine, conformemente agli accordi tra i Paesi membri dell'UNESCO riguardo l'esportazione illegale di oggetti del patrimonio culturale e storico.

Il vice direttore del dipartimento dei Beni Culturali dell'Iran ha dichiarato: "30 manufatti di valore storico, tra cui ceramiche risalenti al periodo dopo la conversione all'Islam e alla dinastia timuride, verranno restituiti dall'Italia."

Secondo gli esperti, 6 dei 30 reperti non sono originali.

Nel 2012 il Comando dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale e la lotta al contrabbando ha scoperto questi manufatti e li ha consegnati al Museo d'Arte Orientale di Roma. Dopo le analisi effettuate dagli esperti italiani ed iraniani, l'ambasciata iraniana a Roma in collaborazione con il dipartimento dei Beni Culturali dell'Iran ha intrapreso le procedure per il ritorno in patria dei manufatti di valore storico.

Mohammad Hassan Talebian, vice direttore del dipartimento dei Beni Culturali iraniano ha detto: "24 oggetti hanno valore culturale, alcuni di essi appartengono alla preistoria. Diversi bronzi appartengono al III millennio a.C. e molto probabilmente sono stati scoperti nelle province iraniane orientali di Kerman e Sistan".

Tra gli artefatti che ritorneranno in Iran figurano oggetti relativi al periodo pre-islamico, tra cui una miniatura fatta su ceramica smaltata raffigurante una stalla con le mucche. Tra gli altri reperti di valore esportati illegalmente figurano diversi bracciali in bronzo ed un anello con uno stampo di particolare pregio, posate in ceramica e una brocca raffigurante un uomo, che gli esperti attribuiscono al periodo pre-islamico della dinastia sassanide.

Tags:
Cultura, Storia, Arte, Unesco, Italia, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook