15:48 21 Ottobre 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 3°C
    Portavoce Cremlino Dmitry Peskov

    OSCE, Cremlino su presenza di militari russi nel Donbass: “non nuove accuse verbali”

    © Sputnik. Michael Klimentyev
    Mondo
    URL abbreviato
    137721

    Commentando le dichiarazioni sul "rilevamento" da parte degli ispettori dell'OSCE di militari russi nel Donbass, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che questo tipo di accuse verbali che in seguito si sono rilevate prive di fondamento non sono nuove.

    In un rapporto dell'OSCE si segnala che un uomo armato a guardia di uno dei siti di stoccaggio delle armi della Repubblica Popolare di Donetsk (DNR), aveva affermato che lui ed altri uomini presenti nei pressi della struttura appartengono alla 16° Brigata Aerotrasportata di Orenburg. Si osserva che gli uomini non avevano segni di riconoscimento sulle uniformi.

    "Serve verificare l'autenticità di queste informazioni", — ha detto Peskov, rispondendo alla richiesta dei giornalisti di commentare la dichiarazione degli osservatori dell'OSCE sulla presunta presenza di truppe russe nel Donbass.

    Ha sottolineato come la domanda sia più pertinente al ministero della Difesa.

    "E' necessario capire di che cosa si tratti, perché sappiamo che tante volte si sono sentite da diverse fonti ufficiali alcune affermazioni in questo senso, che effettivamente ogni volta si sono rivelate inconsistenti. Pertanto non so come stanno le cose qui questa volta con queste affermazioni," — ha rilevato Peskov.  

    Tags:
    Cremlino, OSCE, Esercito russo, Dmitry Peskov, Repubblica popolare di Donetsk, Donbass, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik