06:04 23 Ottobre 2017
Roma+ 14°C
Mosca0°C
    Assemblea parlamentare OSCE

    40 anni fa l’Atto finale di Helsinki

    © Foto: OSCE Parliamentary Assembly
    Mondo
    URL abbreviato
    114161

    Il ministero degli Esteri della Federazione Russa ha esortato l’OSCE a svolgere un maggior ruolo negli affari internazionali.

    Nella sua dichiarazione il ministero ha rilevato che i principi fissati alla Conferenza di Helsinki permetteranno all'organizzazione di gestire con efficienza le situazioni di crisi e di creare uno spazio indivisibile della sicurezza europea.

    Il 1 agosto ricorrono 40 anni della firma dell'Atto finale della Conferenza sulla sicurezza e la cooperazione in Europa, svolta ad Helsinki nel 1975. Il documento, firmato da 33 paesi d'Europa, Stati Uniti e Canada, ha formulato le basi della sicurezza europea. Nel 1995 la Conferenza ha cambiato nome in Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), creando i suoi istituti permanenti — Segretariato, Consiglio permanente, Assemblea parlamentare e altri.

    "La Russia è totalmente fedele al decalogo di Helsinki e quindi a tutto il complesso dei principi dei rapporti tra gli Stati e a tutti gli impegni politici, assunti in seno alla Conferenza/OSCE. Esortiamo tutti i paesi della comunità eurasiatico-atlantica a seguire la lettera e lo spirito di questi impegni e principi", — è detto nella dichiarazione del ministero degli Esteri russo, dedicata alla memorabile ricorrenza.

    Il ministero ha rilevato che "i doppi standard e l'approccio selettivo in materia della loro applicazione (cioè, dei principi di Helsinki), i tentativi di rafforzare la propria sicurezza a scapito di altri, e di ingerirsi negli affari interni di altri Stati, povocano dei seri rischi per la stabilità in Europa".

    "La Russia auspica un maggior ruolo e più autorevolezza dell'OSCE negli affari internazionali, il suo rafforzamento in qualità di sede del dialogo e delle decisioni sulle più importanti questioni della sicurezza e della cooperazione. Siamo convinti che operando sulla base delle premesse unificatrici, create 40 anni fa ad Helsinki dai leader euro-atlantici, con la debita volontà politica, maturità e saggezza, si potrà superare tutti i fenomeni di crisi e contribuire alla formazione di uno spazio unico della sicurezza indivisibile e della cooperazione paritaria reciprocamente vantaggiosa nel nostro continente", — ha rilevato il ministero degli Esteri della Federazione Russa.    

    Tags:
    40 anni dell'Atto finale di Helsinki
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik