18:07 23 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
172
Seguici su

La magistratura britannica riconosce le colpe dei due avvelenatori e si riserva di stabilire se e come è coinvolto il governo russo

Mosca diffida del processo che si sta svolgendo in Gran Bretagna sul caso dell'uccisione dell'ex agente dell'intelligence russa Alexander Litvinenko.

Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov intervistato dalla stampa russa: "No, non ci crediamo", ha detto.

Giovedì la magistratura britannica aveva parlato della responsabilità di Andrei Lugovoi (già deputato alla Duma) e Dmitry Kovtun (ex agente del KGB) nell'avvelenamento di Litvinenko riservandosi di stabilire se il governo russo fosse o meno dietro l'omicidio.

"Questo processo non è nella nostra agenda, è una indagine interna della Gran Bretana e noi non abbiamo nulla a che fare", ha spiegato Peskov.

AGV

Correlati:

Da Gran Bretagna “netti segnali” al presidente della Russia
Russia, Peskov: “Bandire Ong non limita accesso a valori democratici”
Tags:
AGV, processo, Cremlino, Alexander Litvinenko, Dmitry Peskov, Gran Bretagna, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik