17:12 22 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Migranti siriani in marcia verso confine serbo-ungherese

    Disoccupati ungheresi invitati nei lavori per muro anti-clandestini al confine con Serbia

    © AP Photo/ Edvard Molnar
    Mondo
    URL abbreviato
    0 11540

    Nell'ambito di un piano per l'occupazione e il lavoro, le autorità ungheresi stanno coinvolgendo i disoccupati per la costruzione di una barriera al confine con la Serbia, che ha lo scopo di ridurre il flusso di immigrazione clandestina, riporta oggi la newsletter in lingua inglese “Hungary Matters” pubblicata dall'agenzia di stampa ungherese MIT.

    Secondo il portavoce del governo regionale, in base all'esperimento, che potrebbe essere ripetuto in progetti simili in futuro, per lavorare alla costruzione della barriera sono invitati i disoccupati registrati nelle liste di collocamento.

    Il lavoro non richiede particolari competenze da parte dei candidati, anche se per alcuni ruoli è necessaria una licenza per manovrare macchinari industriali. Il lavoro è strutturato in turni di 8 ore.

    Attualmente sono impegnati nella costruzione delle fortificazioni i soldati dell'esercito ungherese. Secondo le previsioni, la recinzione di 175 chilometri alta 4 metri sarà completata entro il 31 agosto.

    Tags:
    disoccupazione, Lavoro, Società, profughi, migranti, Immigrazione, Confine, governo, Serbia, Ungheria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik