16:18 21 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    L'episodio questa notte a Nablus

    Ucciso bimbo palestinese, Netanyahu: “Sconvolto, è terrorismo”

    © REUTERS/ Abed Omar Qusini
    Mondo
    URL abbreviato
    111602

    Sale la tensione in Cisgiordania, dove a Nablus un bambino di 18 mesi muore a causa di un incendio doloso provocata da un incendio, pare appiccato da coloni ebraici per vendetta.

    "Sono sconvolto da questo terribile crimine. Si tratta di terrorismo a tutti gli effetti. Israele mantiene un atteggiamento ferreo contro il terrorismo, quali che ne siano gli autori"

    Sono queste le parole pronunciate dal premier israeliano Benjamin Netanyahu alla notizia della morte del piccolo di 18 mesi, vittima di un incendio, sembrerebbe appiccato da coloni ebraici nei territori occupati.

    Il premier israeliano Benjamin Netanyahu
    © REUTERS/ Atef Safadi/Pool
    Il premier israeliano Benjamin Netanyahu

    L'episodio questa notte a Nablus, precisamente nel villaggio di Duma, dove un gruppo di persone non identificate ha dato alle fiamme la casa della famiglia Dawabsheh. I componenti del nucleo familiare sono riusciti a liberarsi dalle fiamme e a salvarsi, ma il piccolo Ali, 18 mesi, è morto nell'incendio. Sui muri dell'appartamento trovate scritte in ebraico inneggianti alla vendetta.

    Grande preoccupazione per un episodio che arriva a poche ore dalla già proclamata giornata di collera palestinese, indetta una settimana dopo i gravi incidenti con la polizia israeliana sulla spianata delle moschee.

    Correlati:

    Hamas: Abbiamo due prigionieri israeliani
    Netanyahu: Due Stati ma via Hamas
    Tags:
    bambino, Incendio, Hamas, Benjamin Netanyahu, Palestina, Izraele
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik