05:59 20 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 8°C
    Pavlo Klimkin, ministro degli Esteri dell'Ucraina

    In futuro nuova votazione al Consiglio di Sicurezza ONU sul tribunale per disastro MH17

    © REUTERS/ Yves Herman
    Mondo
    URL abbreviato
    0 9103

    Il ministro degli Esteri ucraino Pavlo Klimkin ha riferito ad Associated Press che nei prossimi mesi Malesia, Australia, Olanda, Belgio e Kiev proporranno al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di votare ancora una volta l'istituzione di un tribunale internazionale per indagare la sciagura del boeing malese precipitato nel Donbass.

    "Non abbiamo intenzione di arrenderci. Tra 2 mesi avremo il rapporto finale, poi che potrà dire la Russia? Proveremo comunque ancora ad ottenere il sostegno della comunità internazionale," — ha dichiarato Klimkin.

    Il 29 luglio il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite aveva preso in considerazione l'iniziativa di alcuni Paesi per l'istituzione di un tribunale internazionale per processare i responsabili dello schianto dell'aereo della "Malaysian Airlines" in Ucraina orientale, avvenuto nel luglio dello scorso anno. La Russia ha esercitato il diritto di veto, Angola, Venezuela e Cina si sono astenuti mentre gli altri membri del Consiglio di Sicurezza hanno votato a favore della risoluzione.

    Dopo che la Russia ha posto il veto alla risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, il primo ministro ucraino Arseniy Yatsenyuk ha annunciato il lancio di un "piano B" per indagare il disastro aereo.

    Tags:
    Giustizia, Indagine sul Boeing MH17, Tragedia MH17, Consiglio di Sicurezza, ONU, Arseniy Yatsenyuk, Pavlo Klimkin, Russia, Olanda, Belgio, Malesia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik