14:06 21 Ottobre 2017
Roma+ 20°C
Mosca+ 3°C
    Militante ISIS

    Ragazze cecene hanno truffato predicatori di ISIS

    © AP Photo/
    Mondo
    URL abbreviato
    0 91921

    I reclutatori di ISIS, organizzazione radicale islamica fuorilegge in Russia, sono diventati vittime di una frode da parte di ragazze provenienti dalla Cecenia.

    Tramite falsi profili sui social network 3 giovani ragazze cecene si sono messe in contatto con i militanti di ISIS, manifestando loro la volontà di recarsi in Siria. Le ragazze affermavano di volersi unire al gruppo terroristico, ma non potevano perchè non avevano i soldi per comprarsi il biglietto aereo. I militanti di ISIS hanno così provveduto ad inviare denaro tramite sistemi di pagamento online, ma una volta trasferiti i fondi le ragazze sono scomparse cancellando i loro account sui social network.

    "Aveva iniziato a sedurmi, dicendo:" Vuoi venire in Siria? E' tutto molto bello." Gli ho detto che non avevo soldi. Ma lui mi ha versato dei soldi sul portafoglio Qiwi",- ha detto una delle ragazze ad RT.

    In realtà nessuna delle ragazze aveva intenzione di recarsi in Siria, tuttavia molte donne, tra cui europee, voglioni unirsi ad ISIS per motivi religiosi o dopo essere state sedotte.

    Il processo fraudolento per ottenere denaro dai reclutatori di ISIS richiede molto tempo e si articola in diverse fasi. In primis una ragazza stabilisce un contatto con un reclutatore, poco dopo invia foto in cui mostra il volto. Molto spesso invia foto fake di altre ragazze. Tutto questo serve a dimostrare la serietà delle proprie intenzioni, così i reclutatori diventano disposti a trasferire soldi. In questo modo i predicatori di ISIS vengono truffati.

     

    Le ragazze sono ora sotto inchiesta in Cecenia.

    Tags:
    Social Network, Società, Truffa, ISIS, Cecenia, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik