04:11 29 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1252
Seguici su

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite non ha adottato la risoluzione per istituire un tribunale internazionale per perseguire i responsabili dello schianto del boeing malese, abbattuto nei cieli della regione di Donetsk nel luglio 2014, riferisce RIA Novosti.

Hanno votato a favore della risoluzione, promossa dalla Malesia, 11 Paesi membri del Consiglio di Sicurezza. Tre Paesi — Cina, Angola e Venezuela — si sono astenuti. I membri del Consiglio di Sicurezza ONU, nonostante abbiano votato in modo diverso sulla bozza di risoluzione riguardo l'istituzione del tribunale, sono d'accordo sulla necessità di completare un'indagine indipendente sul disastro.

La Russia ha bloccato l'adozione della risoluzione usando il diritto di veto.

"Le nostre spiegazioni persistenti sull'inopportunità e l'inconsistenza di tale passo senza precedenti nel passato, intrapreso persino molto prima del completamento delle indagini sulle circostanze dell'incidente, non sono state accettate", — si legge in un comunicato pubblicato oggi del ministero degli Esteri russo.

"In queste circostanze la Federazione Russa, desiderosa di evitare una spaccatura in seno al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e di riportare la questione in una direzione costruttiva, non è andata incontro ad una decisione politicizzata dell'organo votando contro", — sottolinea il ministero degli Esteri.

Tags:
Giustizia, Politica Internazionale, Tragedia MH17, Indagine sul Boeing MH17, Il Ministero degli Esteri della Russia, Consiglio di Sicurezza, ONU, Malesia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook