06:19 21 Settembre 2018
Children's shadows are cast on a Cuban national flag as they take part in a caravan tribute marking the 56th anniversary of the original street party that greeted a triumphant Castro and his rebel army, in Regla, Cuba, Thursday, Jan. 8, 2015

Traffico di esseri umani, Cuba non più nella black list Usa

© AP Photo / Ramon Espinosa
Mondo
URL abbreviato
0 0 0

Il Paese promosso nella “watch list”: non ha ancora raggiunto gli standard, ma si impegna per arrivarci

Nuovo passo per la normalizzazione completa delle relazioni tra Cuba e gli Stati Uniti. Washington ha rimosso L'Avana dalla lista dei governi che non rispettano gli standard internazionali minimi nella lotta al traffico di esseri umani. Il dipartimento di Stato ha pubblicato lunedì il rapporto annuale sul traffico di esseri umani relativo al 2014.

Il documento identifica le nazioni che non intraprendono le misure necessarie per contrastare questa piaga e Cuba è stata promossa dalla black list (il paese vi è stato inserito nel 2003) alla watch list, dove ci sono altri paesi come la Bolivia, il Costa Rica, Haiti, la Giamaica e la Cina.

L'Avana "non ha ancora raggiunto gli standard minimi per l'eliminazione del traffico — si legge nel testo —. Comunque, sta facendo sforzi significativi per arrivarci". Inoltre, "per il secondo anno consecutivo il governo cubano ha fatto sforzi nella lotta contro il traffico sessuale".

Sul tema, però, il documento raccomanda che l'Isola adotti una lotta omnicomprensiva e "svolga indagini concrete, nonché processi sia i criminali implicati in questi reati sia quelli in quelli di sfruttamento del lavoro

Correlati:

Politologo: con Cuba UE ha indugiato troppo
Lady Pesc vola a Cuba per migliorare le relazioni con l’UE.
Tags:
esseri umani, rapporto, traffico, USA, Cuba
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik