20:23 17 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Alta tensione dopo la battaglia sulla spianata delle moschee di domenica. Le forze di sicurezza israeliane hanno sgomberato ieri 250 coloni da insediamenti in Cisgiordania. Scontri con polizia e arresti.

Alta tensione in Medio Oriente, dopo le violenze di domenica sulla spianata delle moschee e la temuta escalation dopo l'irruzione nella moschea di al Aqsa da parte dell'esercito israeliano.

Di questa notte invece la notizia dell'operazione di polizia che ha portato allo sgombero di alcuni condomini negli insediamenti di Beit El e Sa Nur, a Ramallah, dove alcune centinaia di coloni israeliani erano tornati ad occupare gli edifici a dieci anni dal loro abbandono.

La polizia israeliana ha proceduto allo sgombero delle palazzine occupate, venendo a contatto con gli occupanti barricatisi all'interno degli appartamenti. Dopo ore di scontri la polizia di frontiera israeliana ha preso il controllo della zona, classificata ora come zona militare, procedendo all'arresto di oltre 50 persone e sgomberando complessivamente 250 persone dai siti occupati. 

Correlati:

Gli USA aumentano gli aiuti militari a Israele e Arabia Saudita
Renzi in Israele: La vostra sicurezza è la nostra sicurezza
Israele teme lo sviluppo nucleare in Iran
Tags:
la moschea di Al Aqsa, Violenza, scontro, Medio Oriente, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook