20:31 25 Febbraio 2018
Roma0°C
Mosca-15°C
    Esercitazioni navali di Russia e Cina nel Mediterraneo

    La Russia approva nuova versione della sua Dottrina navale

    © AP Photo/ Xinhua, Wu Dengfeng, File
    Mondo
    URL abbreviato
    0 151

    Vladimir Putin ha firmato la nuova versione della Dottrina navale della Russia, che prevede in particolare una più stretta cooperazione con le forze navali di Cina e India.

    Il documento stabilisce le priorità dello Stato in materia di interessi strategici della Russia nel campo navale.

    Russia, Cina e vari altri Stati prestano un'attenzione sempre maggiore all'oceano, specie alla difesa dei loro diritti e interessi navali, e stanno sviluppando le loro marine militari. Questa attività è alla base della cooperazione russo-cinese, ha detto in un'intervista a Sputnik l'esperto dell'Istituto cinese di studi internazionali, direttore del Centro di studi sul Pacifico meridionale, Shen Shi Shun.

    "Lo sviluppo della cooperazione in mare ha un'importanza globale. Russia e Cina tengono a precisare che la loro cooperazione non è diretta contro terzi. Se questa cooperazione sarà sviluppata in maniera corretta, in futuro, se dovesse essere necessario, Mosca e Pechino potranno intensificare la loro interazione, pertanto la cooperazione tra le marine militari è davvero importante. L'importanza della cooperazione va oltre i rapporti bilaterali dei due paesi, in quanto esercita una determinata influenza anche su scala globale e regionale", — ha detto Shi Shun.

    Nel mese di maggio nel Mediterraneo sono state svolte le esercitazioni bilaterali "Interazione navale 2015", che sono diventate un'importante dimostrazione della capacità delle forze armate russe e cinesi di operare lontano dal proprio territorio. In agosto le navi dei due paesi dovranno dimostrare un'altra volta la capacità di coordinare le loro azioni, questa volta nel Pacifico. Si prevede che alle esercitazioni congiunte, che si terranno nel mar del Giappone e sulla fascia costiera della Russia, nell'Estremo Oriente, parteciperanno circa 20 navi, nonché aerei ed elicotteri dell'aviazione navale. Per la prima volta nella storia delle esercitazioni congiunte sarà effettuato uno sbarco di truppe, adoperando navi da sbarco e l'aviazione navale di entrambi i paesi.

    Marinaio russo sulla nave atomica Pietro il Grande
    Marinaio russo sulla nave atomica "Pietro il Grande" all'approdo nel porto siriano di Tartus

    La nuova versione della Dottrina navale parte dal già alto livello di interazione  con i partner asiatici della Russia, non solo la Cina, ma anche l'India. Entro la fine dell'anno nell'oceano Indiano si terranno le esercitazioni russo-indiane Indra Navy-2015.    

    Correlati:

    Navi della marina cinese si stanno dirigendo verso Novorossiysk
    Tags:
    Dottrina navale, Vladimir Putin, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik