17:59 20 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Ennesima tragedia nel Mar Mediterraneo: gommone affonda con almeno 40 persone a bordo. Altri 280 tratti in salvo.

Ancora una tragedia nel Mar Mediterraneo, che ieri ha inghiottito 40 migranti a bordo di un gommone al largo delle coste libiche. A riferirlo sono stati alcuni tra i 283 profughi tratti in salvo dalle navi di soccorso che pattugliano il Canale di Sicilia.

Secondo quanto detto da alcuni tra loro, arrivati ieri ad Augusta a bordo della nave tedesca Holstein, erano due i gommoni partiti dalle coste libiche nella giornata di mercoledì, per complessivi 320 migranti.

Partita da Tripoli, una delle tre imbarcazioni ha cominciato quasi subito ad imbarcare acqua, prima di affondare lasciando in mare tra le 30 e le 40 persone. Disperato il racconto di uno dei superstiti, che ha riferito di avere visto inabissarsi il corpo di suo fratello.

Dopo le prime verifiche è stato possibile stabilire la nazionalità dei migranti, provenienti da Somalia ed Eritrea, ma anche da Mali e Benin. E sarebbero quasi tutte donne e bambini le vittime del naufragio, secondo le testimonianze raccolte in queste ore da Save The Children, presente nei porti italiani con addetti alla prima accoglienza.

Correlati:

Migranti, Alfano: Via i prefetti che non reggono l'urto
UE, accordo al ribasso sulle quote migranti
Migranti, 12 corpi recuperati dalla Guardia Costiera italiana
Tags:
naufragio, Mediterraneo, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik