21:10 21 Ottobre 2017
Roma+ 18°C
Mosca+ 0°C
    Ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier

    WikiLeaks: NSA spiava Steinmeier da anni

    © AP Photo/ Jim Watson, Pool
    Mondo
    URL abbreviato
    0 28520

    Wikileaks ha pubblicato l’intercettazione delle communicazioni del ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier fatta dopo la sua visita ufficiale negli Stati Uniti nel novembre 2015.

    Secondo quanto riportato dal sito Wikileaks, l'intercettazione afferma che Steinmeier "sembrava sollevato di non aver ricevuto risposta definitiva dall'allora Segretario di Stato Condoleezza Rice per quanto riguarda il comunicato stampa sui voli CIA attraverso la Germania ai carceri segreti nell'Europa orientale che presumibilmente venivno usati per interrogare sospetti di terrorismo".

    Steinmeier ha visitato gli Stati Uniti durante lo scandalo sui "voli di consegna": persone venivano rapite illigalmente nell'Europa e consegnate per torture alle prigioni "black site" negli USA.

    Quando le prime informazioni attinenti ai "voli di consegna" sono apparse sui media, governi europei hanno negato di essere a conoscenza del programma CIA, ma continuavano a fornire all'Agenzia di sicurezza lo spazio aereo e infrastrutture aeroportuali.

    "La pubblicazione di oggi indica che la NSA veniva usata per aiutare la CIA di rapire persone e torturarle",

    commenta Julian Assange, redattore capo dei sito web.

    "Da molti anni gli USA sistematicamente rapivano e totturavano persone con la complicità tacita dei governi europei. Nel 2005 Steinmeier, da ministro degli Esteri, era eccitato dal fatto che la sua tattica di non fare domande spinose a Condoleezza Rice sulle consegne CIA aveva funzionato. Gli USA hanno detto niente che gli richiedesse di avviare qualche azione. E come lo sappiamo? Perché la NSA gongolava alle autorità statunitensi per aver intercettato questo gesto codardo. Nessuno ha fatto bella figura qui", ha aggiunto Assange.

    Il Parlamento Europeo ha pubblicato nel 2006 un rapporto affermante che la Germania, tra altri Paesi UE, aiutava oppure era consapevole del programma di consegna della CIA.

    Il vice cancelliere tedesco e ministro degli Esteri dal 1998 al 2005 Joschka Fischer era uno dei bersagli dell'Agenzia dell sicurezza, si legge nel rapporto sul sito Wikileaks. Duo dei cellulari di Steinmeier venivano spiati. Tra gli altri bersagli della NSA ci sono altri dipendenti del Ministero degli Esteri tedesco.

    Correlati:

    NSA: il nuovo scandalo
    Wikileaks svela lo spionaggio NSA ai danni dell'Eliseo
    Tags:
    Spionaggio USA, NSA, CIA, Frank-Walter Steinmeeir, Germania, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik