07:39 24 Ottobre 2017
Roma+ 6°C
Mosca-3°C
    giornali nel chiosco

    Le prime pagine del 20 luglio

    © Jeroen Bosman
    Mondo
    URL abbreviato
    0 69 0 0

    Ampio spazio dedicato dai quotidiani alla proposta di tagli fiscali fatta dal premier Matteo Renzi nel corso dell'Assemblea Nazionale del PD, partito che oggi fa notizia anche per lo scandalo Crocetta in Sicilia.

    "Tasse, primi tagli ai ministeri". La Stampa dedica l'apertura di stamane al nuovo piano fiscale annunciato dal premier Matteo Renzi, tema caldo per i quotidiani italiani in edicola oggi, che interessa il portafoglio dei cittadini. L'argomento è ripreso anche dal Secolo XIX che titola: "Renzi lancia il nuovo patto con gli italiani".

    La Repubblica spiega la notizia del giorno in centro pagina con un articolo di Alberto D'Argento: "Tasse, i fondi dalla spending review. Pronti quattro miliardi di tagli".

    Il quotidiano nazionale da ampio spazio all'affaire Crocetta, che, dopo le intercettazioni su Lucia Borsellino, ha deciso di non dimettersi. "Sicilia, guerra aperta tra Crocetta e il Pd. Un golpe, io resto". Anche Il Messaggero sceglie la Sicilia per la prima pagina e, puntando sullo scontro interno al partito, titola: "Crocetta non cede il Pd lo scarica e punta alle urne".

    Il Corsera apre con un pezzo sulla Grecia, "Merkel: avanti con la trattativa sugli aiuti. E apre a sorpresa sul debito della Grecia".

    Il quotidiano romano Il Tempo dedica invece la prima pagina agli scontri di Casale San Nicola sugli immigrati: "I nostri poveri trattati peggio dei profughi. Famiglie di romani indigenti costrette a vivere in tenda. Collette dei residenti per sfamare i bimbi. E in polizia ci si vergogna delle manganellate".

    Correlati:

    Yanis Varoufakis: piano UE per la Grecia destinato a fallire
    Non sarà l'austerità a far ripartire la Grecia
    Sicilia, governatore Crocetta si autosospende
    Tags:
    crisi, Tasse, PD, Lucia Borsellino, Rosario Crocetta, Arseniy Yatsenyuk, Matteo Renzi, Angela Merkel, Grecia, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik