19:46 24 Novembre 2017
Roma+ 17°C
Mosca-4°C
    Terroristi di ISIS

    Gli USA valutano l'impiego di droni per combattere ISIS in Nord Africa

    © AP Photo/ albaraka_news, File
    Mondo
    URL abbreviato
    0 16320

    Non viene chiarito con quali Paesi africani gli Stati Uniti stanno cercando di raggiungere un accordo. Secondo il “Wall Street Journal”, al momento nessun Paese della regione ha dato il consenso al dispiegamento di una base per i droni americani.

    Le autorità degli Stati Uniti stanno trattando con diversi Paesi del Nord Africa per dispiegare i suoi droni nei loro territori per monitorare le attività del gruppo radicale "Stato Islamico" (ISIS) in Libia, scrive il "Wall Street Journal", citando funzionari statunitensi rimasti nell'anonimato.

    "Ora stiamo cercando di affrontare alcuni problemi di monitoraggio," — ha riferito al giornale un alto funzionario in condizione di anonimato. Secondo lui, la base in Nord Africa, che si trova vicino ai campi di addestramento dei fondamentalisti in Libia, aiuterebbe gli Stati Uniti "a colmare le lacune su quello che sta accadendo là."

    Non viene chiarito con quali Paesi africani gli Stati Uniti stanno cercando di raggiungere un accordo. Secondo il giornale, al momento nessun Paese della regione ha dato il consenso al dispiegamento di una base per i droni americani. Le autorità di questi Paesi, secondo la fonte del quotidiano, temono che se accetteranno l'offerta di Washington, ISIS condurrà un attacco direttamente contro di loro.

    Il funzionario non ha escluso che, se non otterranno l'autorizzazione per il dispiegamento dei droni, la struttura potrà essere sfruttata per effettuare attacchi aerei contro ISIS in Libia.

    ISIS è oggi una delle maggiori minacce alla sicurezza internazionale. In 3 anni i terroristi sono riusciti a conquistare grandi aree di Iraq e Siria. Inoltre stanno cercando di espandere la loro influenza nei Paesi del Nord Africa, in particolare in Libia.

    Secondo varie stime, i territori controllati da ISIS raggiungono circa 90 milioni di chilometri quadrati; i terroristi hanno annunciato la creazione del cosiddetto "califfato", con proprie leggi e strutture di potere. I dati relativi al numero di combattenti nell'organizzazione terroristica variano da 50 a 200mila uomini. Non c'è un fronte compatto contro ISIS: contro i terroristi combattono le forze armate governative di Siria ed Iraq, la coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti (finora si è limitata ad attacchi aerei), così come milizie di curdi e sciiti di Libano ed Iraq. A seguito dei combattimenti, centinaia di migliaia di civili sono rimasti uccisi e diversi milioni di persone sono diventate profughi.

    Tags:
    Terrorismo, Difesa, Sicurezza, drone, ISIS, Libia, Nord Africa, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik