Widgets Magazine
05:57 22 Luglio 2019
BBC caricatura

Giornalista americano: RT e Sputnik meglio della BBC

Mondo
URL abbreviato
2271

Secondo l’americano Stephen Lendman – scittore, conduttore radiofonico e attivista politico – la BBC inglese già da un secolo si occupa di propaganda sotto la diretta influenza del governo di Londra.

"Chiunque ha un televisore in Gran Bretagna, sa che la BBC è finanziata con le tasse. BBC appartiene al governo britannico e da un secolo si occupa di propaganda. Il governo, da anni, incide in maniera diretta sulla politica della BBC", — ha detto Lendman in un'intervista a Sputnik.

Il giornalista americano ha aggiunto che negli Stati Uniti i canali d'informazione ufficialmente non ricevono dal governo le istruzioni su quello che devono o non devono dire, ma esistono delle regole interne.

"Esistono delle regole non scritte, che i canali conoscono perfettamente, e seguono fedelmente la linea che gli viene indicata. Cioè, danno il sostegno alle guerre imperialistiche e agli apparati della polizia. In Inghilterra il governo possiede addirittura il più importante canale della televisione, che è la principale fonte di informazione per i cittadini, e certamente il governo stesso decide che cosa si può mandare in onda. Se qualcuno va contro il sistema, ben presto cesserà di esserne parte", — ha rilevato Stephen Lendman.

Secondo il giornalista, molti britannici decidono di non pagare la licenza dei canali BBC e preferiscono TV via cavo.

"Io gli dico: bravi! Se fossi inglese, non darei al governo neanche un centesimo, piuttosto rinuncerei alla televisione. So benissimo che cosa diranno. Allora preferisco sintonizzarmi su Sputnik o RT", — ha riassunto Lendman.

Uno degli ultimi esempi del modo in cui lavora la BBC è la recente intervista all'ex presidente dell'Ucraina Viktor Yanukovich, che è stata censurata: dall'intervista è stato tagliato l'episodio in cui Yanukovich dice che nel corso del referendum in Crimea il 90% degli abitanti ha votato a favore di adesione alla Russia. 

L'opinione di Lendman assume un'importanza particolare alla luce della guerra mediatica che è in corso oggi. Le potenze occidentali portano avanti un'aggressiva campagna di propaganda contro la Russia, che sempre più spesso colpisce i giornalisti che condividono la posizione di Mosca sull'Ucraina e su altri problemi di politica estera. Alcuni di loro finiscono addirittura sulla lista delle sanzioni.

In questo momento Bruxelles si sta preparando per rispondere alla propaganda dalla Russia: in settembre sarà lanciato un nuovo progetto che sarà coordinato da East StratCom Team. Nell'ambito di questo progetto le informazioni, chiamate a contrastare "la propaganda della Federazione Russa", saranno trasmesse per gli utenti dei paesi UE e dei paesi del Partenariato orientale (Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Moldavia e Ucraina).

Molta risonanza ha fatto il recente scandalo dell'emittente polacca Radio Hobby che rischia di perdere la licenza per aver organizzato la diffusione in territorio polacco dei programmi dell'emittente russa Radio Sputnik, che in Polonia è considerata "portavoce del Cremlino". A breve si dovrebbe procedere al processo contro Radio Hobby.     

Correlati:

In Polonia le trasmissioni radio di Sputnik non spariranno subito
Sputnik con gli occhi di una giornalista danese
Censura contro Russia avanza in Polonia: chiesta chiusura radio che trasmette Sputnik
Tags:
Propaganda, BBC, Stephen Lendman
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik