12:01 22 Ottobre 2017
Roma+ 18°C
Mosca-2°C
    Paramilitari ucraini nel Donbass

    Poche speranze su tribunale internazionale, importante far sapere cosa accade nel Donbass

    © Sputnik. Alexandr Maksimenko
    Mondo
    URL abbreviato
    0 479132

    Donetsk e Lugansk hanno chiesto alle Nazioni Unite di istituire un tribunale internazionale per processare i responsabili dei crimini di guerra e delle violazioni dei diritti umani nel Donbass. Il politologo Oleg Nemensky considera questa iniziativa come un'opportunità per attirare l'attenzione su ciò che sta accadendo nel sud-est dell'Ucraina.

    I leader dellle autoproclamate Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk Alexander Zakharchenko ed Igor Plotnitsky hanno fatto un appello al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite con la richiesta di istituire un tribunale internazionale per processare i responsabili dei crimini contro l'umanità nel Donbass. Hanno dichiarato di aver raccolto molte prove dei crimini di Kiev.

    L'esperto dell'Istituto russo per gli Studi Strategici Oleg Nemensky ritiene che non si debba riporre grandi speranze nell'istituzione di un tribunale simile: "Dobbiamo ricordare che la DNR e LNR non sono soggetti del diritto internazionale in quanto non sono riconosciute da nessuno, nemmeno dalla Russia. Di conseguenza non hanno fondamento giuridico per presentare tali richieste alle Nazioni Unite. Cuesta iniziativa può essere promossa dalla Russia, ma è inutile, perché i nostri partner occidentali bloccheranno l'iniziativa." Tuttavia è sicuro: serve sfruttare ogni occasione per attirare l'attenzione su ciò che sta accadendo nel Donbass.

    "Questa mossa può essere giudicata positiva. E' necessario richiamare l'attenzione sugli orrori che si verificano nel Donbass. In questa situazione di guerra congelata "è necessario gridare ai quattro venti cosa sta succedendo. Pertanto l'iniziativa congiunta di Donetsk e Lugansk serve", — ha detto in diretta su Radio Sputnik.

    Tags:
    Diritti Umani, Battaglioni paramilitari ucraini, Giustizia, Politica Internazionale, Crimini di guerra, esercito ucraino, ONU, Igor Plotnitsky, Alexander Zakharchenko, Repubblica popolare di Donetsk, Repubblica Popolare di Lugansk, Donbass
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik