11:53 22 Ottobre 2017
Roma+ 18°C
Mosca-2°C
    Bandiera del Montenegro

    Montenegro e Grecia importanti per la sicurezza della Nato

    © flickr.com
    Mondo
    URL abbreviato
    255617

    Il Segretario generale dell'Alleanza Atlantica, in visita ufficiale in Croazia parla della decisione di ammettere il Montenegro nella Nato entro l'anno. Per il premier croato, Milanovic, il dossier greco è importante per la stabilità del Paese e dell'area balcanica.

    L'invito all'adesione alla Nato del Montenegro sarà una decisione che l'Alleanza Atlantica prenderà entro la fine dell'anno. E' quanto affermato dal Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, nella sua prima visita ufficiale in Croazia, al termine dell'incontro con il premier Zoran Milanovic.

    Secondo Stoltenberg, "l'espansione della Nato è una questione fondamentale, la decisione di invitare il Montenegro è parte della politica dell'Alleanza, che da molti anni è focalizzata sulla costruzione della pace e della stabilità nell'Europa sud orientale." Il premier Milanovic ha commentato, dal canto suo, che l'adesione del Montenegro alla Nato è importante per la Croazia perchè "si tratta di un paese confinante" e perchè Zagabria vuole "la stabilità in questa parte d'Europa".

    L'incontro fra Stoltenberg e Milanovic si è concentrato anche sulle sfide alla sicurezza, in particolare in Medio Oriente e nel Nord Africa, alla luce dei numerosi attacchi terroristici dell'ultimo periodo, ma anche sulla Grecia.

    Il Segretario generale della Nato ha ribadito che Atene, nonostante i tempi difficili che corrono per il paese ellenico, ha più volte confermato il proprio impegno a rispettare l'adesione alla Nato. Per Milanovic, nonostante il dossier greco non sia di diretta responsabilità della Nato, si tratta comunque di un problema di sicurezza, perchè la crisi potrebbe comportare meno fondi nelle casse statali elleniche da stanziare per il settore della difesa, determinando così una certa instabilità nel Paese.

    Stoltenberg oggi ha incontrato anche il Presidente del Parlamento croato, Josip Leko. Ora è atteso a Ragusa (Dubrovnik) per la decima edizione del Croazia Forum, dove interverrà questa sera. Il summit internazionale, della durata di tre giorni, ospiterà ministri degli Esteri dei Paesi europei, tra i quali anche il responsabile della Farnesina, Paolo Gentiloni, oltre ad alcuni rappresentanti della Commissione europea.

    Il tema del Croazia Forum 2015 è "La nuova politica di sviluppo: il partenariato e una visione condivisa". 

    Correlati:

    Lavrov: schieramento forze NATO verso i confini della Russia non è conforme agli accordi
    Confronto NATO con Russia e Cina pericoloso, serve cooperazione tra Occidente e BRICS
    NATO e Mogherini: guerra ai media russi
    Tags:
    Croazia Forum, Commissione Europea, Josip Leko, Zoran Milanovic, Jens Stoltenberg, Paolo Gentiloni, il ministro degli Esteri, Nord Africa, Montenegro, Medio Oriente, Grecia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik