11:53 22 Ottobre 2017
Roma+ 18°C
Mosca-2°C
    Bandiere degli USA e della Russia

    “La nuova guerra fredda tra USA e Russia sarà molto più pericolosa del passato”

    © Fotolia/ KLimAx Foto
    Mondo
    URL abbreviato
    83249384

    Secondo il professor Stephen Cohen dell'Università americana di Princeton, i tentativi di Barack Obama di isolare la Russia sono fallimentari e incoraggiano il mondo al multipolarismo.

    Lo storico americano ritiene che gli sforzi del presidente USA Barack Obama per isolare la Russia siano falliti.

    Secondo l'esperto, il fallimento dei tentativi da parte degli Stati Uniti "di isolare la Russia di Putin" risulta evidente alla vigilia del vertice dei BRICS e dell'Organizzazione di Shanghai per la cooperazione (SCO) in Russia. Cohen ritiene inoltre che queste iniziative "di forza" dell'Occidente stimolano solo i processi per creare un mondo "multipolare".

    Il professore americano ritiene inoltre che la riluttanza di tutte le parti, ad eccezione di Mosca, di rispettare gli accordi di Minsk porti ad nuova guerra fredda, che sta acquisendo una sfumatura militarista in molti Paesi dell'Europa orientale.

    Secondo Cohen, un possibile nuovo confronto tra la Russia e gli Stati Uniti sarà più pericoloso della precedente guerra fredda, durata circa 40 anni. Secondo lo storico, sono tre i motivi per cui i rischi sono più alti. In primo luogo l'epicentro di questo confronto non sarà a Berlino, ma nei pressi dei confini della Federazione Russa. In secondo luogo, a differenza dell'ultima guerra fredda, oggi non ci sono regole di condotta per le parti in conflitto. In terzo luogo, la nuova corsa agli armamenti nucleari avverrà senza il tradizionale processo di controllo degli armamenti.

    Tags:
    Geopolitica, Occidente, Vladimir Putin, Barack Obama, Europa orientale, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik