21:32 21 Ottobre 2017
Roma+ 18°C
Mosca+ 0°C
    Oggi la mia vita è in pericolo, signor Presidente ha scritto Julian Assange

    Wikileaks, Parigi respinge la richiesta di asilo politico di Assange

    © Foto: Jagz Mario
    Mondo
    URL abbreviato
    114043

    "Oggi la mia vita è in pericolo, signor Presidente, e la mia integrità, fisica e psicologica, è sempre più a rischio ogni giorno che passa".

    Julian Assange si rivolge con una lettera pubblicata oggi dal quotidiano francese Le Monde al Presidente Hollande per una richiesta di asilo politico.

    Nella missiva, il creatore di Wikileaks, che si descrive come "un giornalista perseguitato e minacciato di morte dalle autorità" americane a causa delle sue attività professionali, sottolinea che "solo la Francia si trova oggi nelle condizioni di potermi offrire la protezione necessaria contro, ed esclusivamente contro, le persecuzioni politiche di cui sono oggetto".

    Julian Assange, fondatore di Wikileaks,è rinchiuso da tre anni nell'ambasciata dell'Ecuador di Londra per scongiurare di essere estradato in Svezia
    © Sputnik. JOHN STILLWELL / POOL
    Julian Assange, fondatore di Wikileaks,è rinchiuso da tre anni nell'ambasciata dell'Ecuador di Londra per scongiurare di essere estradato in Svezia

    La richiesta di asilo è stata infatti inviata da Assange dopo le ultime rivelazioni di Wikileaks sulle attività di spionaggio condotte dal 2006 al 2012 dagli Stati Uniti nei confronti di tre presidenti francesi, Francois Hollande, Nicolas Sarkozy e Jacques Chirac. Dopo queste rivelazioni in Francia era stata rilanciata l'idea di concedere asilo ad Assange, con una petizione firmata finora da trenta personalità pubbliche, quali l'economista Thomas Piketty, il regista Jacques Audiard, gli attori Vincent Cassel e Mathieu Kassovitz e l'ex calciatore Eric Cantona.

    "Accogliendo la mia richiesta, la Francia compierebbe un gesto umanitario ma anche probabilmente simbolico, in quanto sarebbe un incoraggiamento per tutti i giornalisti e gli informatori che nel mondo rischiano la vita ogni giorno per permettere ai loro cittadini di sapere la verità", evidenzia Assange nella lettera.

     "La sua situazione non presenta un pericolo immediato" è stata la secca quanto celere risposta dell'Eliseo, che precisa che "contro Assange è stato spiccato un mandato di arresto internazionale".

     L'australiano Julian Assange è rinchiuso da tre anni nell'ambasciata dell'Ecuador di Londra per scongiurare di essere estradato in Svezia, dove è accusato di aggressione a sfondo sessuale, e da lì negli Stati Uniti. Assange ha sempre respinto le accuse, denunciando il timore di essere estradato negli Stati Uniti, dove è accusato per le pubblicazioni di documenti coperti da segreto.

    Correlati:

    WikiLeaks pubblica nuovi documenti sullo spionaggio USA ai danni della Francia
    Wikileaks svela i piani UE: Guerra ai trafficanti
    Tags:
    asilo, lettera, Wikileaks, Julian Assange, Australia, Francia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik