11:56 22 Ottobre 2017
Roma+ 18°C
Mosca-2°C
    Bandiera Libia

    Libia, firmata bozza di accordo per governo di unità

    © Sputnik. Andrey Stenin
    Mondo
    URL abbreviato
    0 11320

    Svolta nei negoziati condotti dal mediatore ONU Leon dopo il boicottaggio del tavolo da parte del governo di Tripoli: Tobruck, Zintan e Misurata ed alcuni indipendenti firmano accordo per governo di unità nazionale. Gentiloni: Spero che lunedì Tripoli firmi accordo.

    Cambio di passo nella difficile trattativa condotta dall'ONU tramite il suo mediatore Bernardino Leon sulla crisi istituzionale libica. Dalla località balneare marocchina di Skhirat notizia in chiaroscuro: dopo il boicottaggio del tavolo negoziale da parte del governo di liberazione insediatosi a Tripoli, e riconosciuto solo da Qatar e Turchia, nella notte le altre parti in causa nella trattativa hanno proceduto alla firma di una dichiarazione propositiva per il governo di unità nazionale. Nonostante la chiusura da parte di Tripoli, il fatto nuovo di questo pre-accordo è rappresentato dalla firma da parte dei rappresentanti si Misurata, in questa vicenda alleati di Tripoli.

    In tal senso vanno interpretate le parole del ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni, da settimane impegnato nel lavoro di ricucitura dello strappo operato da Tripoli.

    "Ora mi auguro che entro lunedì l'accordo sia sottoscritto anche dai rappresentanti del GNC di Tripoli. La Libia — ha detto il ministro appena appresa la notizia della firma — ha bisogno di una larga intesa per avviare la ricostruzione nella sicurezza".

    Nelle ore precedenti all'ultima riunione marocchina coordinata dal diplomatico spagnolo, proprio Leon aveva ricevuto una lettera contenente una dichiarazione congiunta fatta pervenire alle parti dai governi di Italia, Germania, Francia, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti.

    "Riconosciamo che il popolo libico è desideroso di pace e stabilità. Accogliamo con favore i recenti colloqui del dialogo politico guidato dalle Nazioni Unite a Skhirat, in Marocco. Rinnoviamo il nostro pieno sostegno al Rappresentante Speciale del Segretario Generale dell'ONU, Bernardino León. Sollecitiamo tutte le parti libiche a firmare nei prossimi giorni l'accordo politico presentato dall'ONU".

    Questo uno dei passaggi della lettera, in cui si sottolinea la soddisfazione per i passi avanti fatti sul terreno, soprattutto ad ovest, dove iniziative concrete stanno contribuendo alla normalizzazione della regione.

    Intanto sul fronte del contrasto ai miliziani dell'ISIS nel Paese, le forze di Alba Dawn di Tripoli hanno fatto sapere di avere portato dei raid nella zona di Sirte, nel villaggio di al Nawafiliya, dove si registrano, ancora non ufficialmente, danni a materiali di una base dello Stato Islamico e diverse vittime tra gli uomini di Al Baghdadi.

    Correlati:

    Libia, Gentiloni: Cruciale intesa in due settimane
    Libia, Leon: ISIS vuole che la guerra civile continui
    Libia, scambio di ostaggi con Tunisia rafforza il governo di Tripoli
    Ucciso leader Al Qaeda in Libia
    Tags:
    governo, trattative, ONU, Bernardina Leon, mediatore inviato di Nazioni Unite, Paolo Gentiloni, il ministro degli Esteri, Libia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik