13:48 25 Maggio 2019
Medicinali

I filorussi di Donetsk accusano Kiev di bloccare le forniture di medicinali per i neonati

© Sputnik . Sergey Pyatakov
Mondo
URL abbreviato
0 27

L'Ucraina ha bloccato le forniture di medicinali per i neonati nella secessionista Repubblica Popolare di Donetsk. Lo ha riferito oggi la consigliere della presidenza sui diritti dell'infanzia Yana Chepikova.

Le forniture di farmaci, secondo la Chepikova sono state sospese dal 16 giugno. L'esperta per i diritti dell'infanzia ha osservato che l'assistenza alle istituzioni mediche della regione viene garantita solo dalla Russia e da alcune organizzazioni di beneficenza:

"se da parte della Federazione Russa non ci fossero aiuti, la situazione sarebbe molto più deleteria."

Secondo la Chepikova, le scorte di farmaci dureranno per tre o quattro mesi se i consumi non cambieranno.

Secondo la Chepikova, le autorità DNR stanno preparando un rapporto sulla violazione da parte dell'Ucraina della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia.

"In particolare riguarda la violazione dei diritti dei bambini da parte di Kiev per l'accesso alle cure mediche e terapeutiche," — ha detto la responsabile dei diritti dei minori.

In meno di un anno dall'agosto 2014, nel Donbass sono state consegnate più di 39 tonnellate di aiuti umanitari. Nelle zone più colpite dai combattimenti, dalla Russia sono giunti cibo, medicine, materiali da costruzione, libri di testo ed altri beni di prima necessità.

Tags:
Medicina, Bambini, Diritti Umani, Società, ONU, Yana Chepikova, Repubblica popolare di Donetsk, Donetsk, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik