22:29 16 Gennaio 2018
Roma+ 14°C
Mosca-8°C
    Statua di Buddha, alta 53 metri, nei pressi di Kabul

    In Afghanistan create riproduzioni tridimensionali delle enormi statue del Buddha

    © AP Photo/ Stringer
    Mondo
    URL abbreviato
    0 0 0

    La provincia di Bamiyan, in Afghanisntan, è diventata il centro degli eventi culturali nell’ambito dell’incontro promosso dall’Associazione sud-asiatica per la cooperazione regionale (SAARC).

    Per l'evento di Bamiyan gli specialisti cinesi hanno creato immagini tridimensionali, a grandezza naturale, delle gigastesche statue del Buddha, distrutte anni fa dai talebani.

    Un gruppo di scienziati cinesi di 12 persone ha creato un proiettore olografico tridimensionale che permette di riprodurre immagini di grandi dimensioni. Dopo aver testato il proiettore in Cina, il gruppo ha ricevuto dall'UNESCO il permesso di portarlo in Afghanistan per riprodurre le immagini delle statue del Buddha, distrutte dai talebani. Adesso in proiettore resterà in provincia di Bamiyan come dono del governo cinese al popolo dell'Afghanistan.

    Il direttore dei ricercatori cinesi ha detto:

    "Sono solo le luci, ma possono rievocare nella memoria le statude del Buddha. Certo, sostituire le statue è impossibile, ma questa riproduzione sta a indicare che non sono scomparse definitivamente". 

    Le figure del Buddha, alte 37 e 35 metri, furono distrutte nel 2001 per ordine del capo spirituale dei talebani. L'accaduto ha provocato lo sdegno dell'opinione pubblica internazionale, persino da parte dei paesi come Iraq e Pakistan. Nel 2011 l'UNESCO ha annunciato che le statue non saranno riscostruite, perché manca più della metà dei frammenti originali.

    Tags:
    Riproduzione statue Buddha, Afghanistan
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik