14:56 15 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 2°C
    Soldati NATO durante le esercitazioni in Lettonia.

    Ambasciatore USA alla Nato: i nostri militari presenti nel Baltico finchè necessario

    © Sputnik. Oksana Dzhadan
    Mondo
    URL abbreviato
    0 028

    La presenza delle truppe americane nei paesi baltici continuerà per tutto il tempo necessario. A confermarlo ai giornalisti è Douglas Lute, ambasciatore Americano presso l’Alleanza Atlantica, ai margini di una visita in Lettonia.

    Lute è giunto a Riga per verificare l'andamento delle esercitazioni Saber Strike, che si svolgono nei tre paesi baltici e in Polonia.

    In questa visita, l'ambasciatore Nato incontrerà il ministro degli Esteri, Edgars Rinkevics, e il comandante delle Forze Armate, Raimonds Graube.

    La Nato è pronta a difendere gli Stati membri in caso di attacco e ad adottare tutte le contromisure necessarie a prevenire minacce esterne, ha confermato Lute che, rispondendo ai giornalisti, ha precisato che il trasferimento di truppe statunitensi in pianta stabile nelle basi military dei paesi baltici è un'ipotesi che ancora richiede approfondimenti politici.

    Intanto, la Royal Navy ha schierato 49 navi da guerra al comando dell'esercitazione militare Baltops.

    L'operazione prevede l'utilizzo di navi provenienti da 17 paesi, tra cui Canada, Belgio, Danimarca, Estonia, Francia, Germania, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Norvegia, Turchia, Stati Uniti, Finlandia, Svezia. Da sottolineare la presenza della Georgia, partner del nuovo corso dell' Alleanza Atlantica che sviluppa sempre più i suoi confini a est.

    Correlati:

    Segretario NATO Stoltenberg: nessuna minaccia di guerra da Russia per Paesi Alleanza
    Tags:
    Esercitazioni, NATO, Polonia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik