10:24 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    Igor Plotnitsky ed Alexander Zakharchenko, leader delle Repubbliche Popolari di Donetsk (DNR) e Lugansk (LNR)

    Donbass, i separatisti pronti a riconoscere alcune zone “parte integrante” dell'Ucraina

    © Sputnik. Sergey Averin
    Mondo
    URL abbreviato
    0 09

    Le Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk sono pronte a riconoscere alcune zone del Donbass come parte integrante dell'Ucraina. Questa dichiarazione è stata fatta dalle autorità DNR e LNR, dopo aver proposto nuove modifiche nella Costituzione ucraina.

    Il documento è già stato inviato al gruppo di contatto per la risoluzione del conflitto. Conformemente al testo, si propone di lasciare alle autorità ucraine le questioni legate allo sfruttamento delle risorse naturali, la gestione dell'economia, lo status della lingua russa e una serie di altre problematiche. Nonostante questa concessione, i leader autonomisti devono continuare ad esercitare i loro poteri allo stesso modo, si afferma nel documento.

    Nel frattempo la situazione nella parte orientale dell'Ucraina rimane tesa. Al centro congiunto per il controllo e il coordinamento, che annovera ufficiali ucraini e russi, segnalano bombardamenti nell'aeroporto di Donetsk, a Shirokino, Opytnoye e Gorlovka. Gli osservatori militari hanno rilevato l'uso di armamenti illegali. Al ministero della Difesa della Repubblica Popolare di Donetsk ritengono che potrebbe essere il preludio di un'offensiva su larga scala delle truppe ucraine.

     

     

    Tags:
    Politica, Pace, Economia, Diplomazia Internazionale, Bombardamenti, riforme, esercito ucraino, Gruppo di Contatto sull'Ucraina, Repubblica Popolare di Lugansk, Repubblica popolare di Donetsk, Donetsk, Donbass
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik