06:22 18 Febbraio 2018
Roma+ 14°C
Mosca-6°C
    Il Ministro degli Esteri britannico Philip Hammond

    Per Londra la minaccia di invasione dell’Ucraina da parte della Russia non esiste

    © AP Photo/ Stefan Wermuth, Pool
    Mondo
    URL abbreviato
    0 132

    Secondo la Gran Bretagna, nulla sta a indicare che il pericolo di invasione dell’Ucraina da parte della Russia sia inevitabile. L’ha dichiarato il ministro degli Esteri di Londra Philip Hammond in un’intervista alla BBC.

    "Non esistono prove dirette a conferma del fatto che le previsioni di un attacco da parte della Russia o dei separatisti siano inevitabili", — ha detto Hammond, commentando le recenti dichiarazioni del presidente ucraino Petr Poroshenko, secondo cui la minaccia di invasione dell'Ucraina da parte della Russia avrebbe raggiunto "livelli senza precedenti".

    Al tempo stesso, secondo il ministro britannico, "ci sono alcune testimonianze preoccupanti che parlano di intensificazione dell'attività sia da parte delle forze russe, sia da parte dei separatisti controllati dalla Russia".

    In precedenza il portavoce del presidente della Russia Dmitry Peskov aveva dichiarato che Mosca sta usando tutta la sua influenza per garantire l'implementazione degli accordi di Minsk. "La cosa più  importante per noi è favorire in tutti i modi l'attuazione degli accordi raggiunti a Minsk. A questo fine la parte russa sta usando tutta la sua influenza sulle parti di questo conflitto", — ha detto Peskov.

    Correlati:

    Putin su crisi Ucraina e rapporti con Occidente: problemi e soluzioni
    La guerra in Ucraina vista da un italiano
    Tags:
    Ucraina, Gran Bretagna
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik