Widgets Magazine
00:31 21 Ottobre 2019
Le sostanze stupefacenti

In Estonia il numero più alto di vittime per droga

© Fotolia / Creativa
Mondo
URL abbreviato
0 44
Seguici su

Mentre Londra batte Amsterdam nell’utilizzo di cocaina, gli stupefacenti si diffondono sempre più nei paesi dell’et europeo.

Secondo lo European Drug Report 2014, studio ufficiale dell'Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze, Londra è la capitale europea della cocaina. Nelle acque di scarico generate da un campione di mille cittadini della capitale britannica, infatti, sono stati ritrovati ben 793 mg di cocaina al giorno.

Veduta di Londra
© Sputnik . Vladimir Pesnya
Veduta di Londra
Circa un britannico su 24, di età compresa tra i 15 e i 34 anni, il 4,2% della popolazione in età giovanile, ha ammesso di avere assunto cocaina nei 12 mesi precedenti allo studio. Si calcola che circa 700mila persone, di età compresa fra i 16 e i 59 anni, assumano cocaina ogni anno nel Regno Unito. La città della City è in cima alle classifiche anche per l'uso di ectasy e oppiacei. E' l'Indipendent a rivelare i dati allarmanti del governo britannico che dimostrano che l'8,2% degli adulti nel Regno Unito ha fatto uso di droga.

La globalizzazione però, si sa, produce effetti in tutto il mondo. Porta con sé, insieme al progresso economico e alla crescita industriale, anche corruzione e malaffare. E così, la libera circolazione delle merci si allarga anche agli stupefacenti. La sorpresa dell'European Drug Report 2014, infatti, proviene dai paesi dell'est europeo.

La Lettonia è il paese con il consumo di oppiacei più alto, con una stima di casi che oscilla in una forbice che va dai 5,4 ai 10,7 casi ogni mille persone. Per quanto riguarda la cannabis, invece, uno studio dello "Swiss Federal Institute of Aquatic Science and Technology" ha rilevato come la città dove ci sono più tracce di hashish e marijuana nelle acque di scarico sia Novi Sad, in Serbia, che supera, addirittura, la scontata Amsterdam.

Veduta di Praga
© Sputnik . Vladimir Vyatkin
Veduta di Praga
Praga, invece, è la capitale delle metanfetamine.

E' interessante notare, inoltre, come, nonostante l'ancora diffuso utilizzo di sostanze stupefacenti, il consumo complessivo in Europa sia in calo rispetto al picco avuto nel 2008, anno in cui è esplosa la durissima crisi economica e finanziaria internazionale, ancora in corso. Secondo lo studio, il Vecchio Continente ha pagato nel 2012 il prezzo di 6.100 vittime per overdose, e il dato sembra essere in costante calo, dato che nel 2011 i morti furono 6.500 e nel 2009 ben 7.100.

L'Estonia vede il numero più alto di vittime per droga, con 191 decessi ogni milione di persone. La media europea è di 17 morti. L'Italia è al di sotto di quest'ultimo dato, facendo rilevare 10 decessi per ogni milione di persone.

Correlati:

“Gli USA sprecano denaro per combattere traffico di droga in Afghanistan”
Tags:
Cocaina, Droga, Praga, Lettonia, Gran Bretagna, Estonia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik