11:28 16 Dicembre 2018
Portavoce Dipartimento di Stato USA Marie Harf

Dipartimento Stato USA evita risposta su fonte informazioni per violazioni nel Donbass

© US Department of State
Mondo
URL abbreviato
0 012

La portavoce del Dipartimento di Stato americano Marie Harf non è stata in grado di indicare le fonti da cui la diplomazia americana riceve informazioni secondo cui le milizie autonomiste del Donbass sarebbero responsabili della maggior parte delle violazioni degli accordi di pace.

Durante la conferenza stampa, uno dei giornalisti ha riportato i dati dei rapporti giornalieri dell'OSCE degli ultimi 2 mesi, indicando che le milizie filorusse DNR e LNR hanno violato gli accordi di Minsk in misura notevolmente inferiore rispetto alle forze ucraine. In un terzo dei casi di violazione, gli ispettori OSCE non erano in grado di determinare il colpevole. Il giornalista ha inoltre detto che riguardo la questione del ritiro delle armi pesanti dalla zona del conflitto, le forze di Kiev avevano violato gli accordi più spesso rispetto alle milizie.

La rappresentante del Dipartimento di Stato ha dichiarato di non conoscere i dati riportati dal giornalista e li avrebbe esaminati a parte. Secondo la Harf, gli esperti del Dipartimento di Stato hanno espresso l'opinione che le milizie filorusse hanno violato la tregua più spesso rispetto ai militari ucraini.

Quando le è stato chiesto da dove il Dipartimento di Stato riceve informazioni secondo cui le milizie sarebbero responsabili della "stragrande maggioranza delle violazioni," Marie Harf ha dichiarato laconicamente:

"Da varie fonti, tra cui l'OSCE."

 

 

 

Tags:
Accordi di Minsk, Diplomazia Internazionale, Tregua, Violazioni, OSCE, esercito ucraino, Dipartimetno di Stato, Marie Harf, Donbass, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik