10:33 28 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 02
Seguici su

L'ex membro del comitato esecutivo della FIFA ed ex segretario generale della Confederazione di Calcio in Nord e Centro America e nei Caraibi (CONCACAF) Chuck Blazer ha ammesso di aver preso tangenti durante l'assegnazione dei Mondiali nel 1998 e nel 2010.

Lo afferma il reporter di "Sky Sport" Brian Swanson nel suo microblog su Twitter riferendosi alla confessione di Blazer, che, secondo i media statunitensi, era l'informatore dell'FBI nell'inchiesta sulla corruzione nella FIFA.

"Io e gli altri membri del comitato esecutivo della FIFA abbiamo accettato una tangente per assegnare al Sudafrica la Coppa del Mondo 2010. Ho inoltre contribuito a riscuotere tangenti durante la selezione del Paese ospitante dei Mondiali 1998,"

— l'ex dirigente del calcio viene citato dal giornalista.

Secondo la testimonianza di Blazer, nell'assegnazione dei Mondiali 1998 aveva contribuito per ricevere una tangente dal Marocco, candidato ad organizzare il torneo.

Blazer ha inoltre confessato di aver intascato mazzette per la "Gold Cup" (torneo principale CONCACAF) nel 1996, 1998, 2000, 2002 e 2003.

 

 

Tags:
Sport, Calcio, corruzione, Scandalo, CONCACAF, FIFA, FBI, Chuck Blazer, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook