19:26 16 Agosto 2017
Roma+ 28°C
Mosca+ 21°C
    Lunedì 24 agosto, per la prima volta, il social network è stato usato da 1 miliardo di persone.

    Americani ed europei temono per la loro privacy

    © Foto: Pixabay
    Mondo
    URL abbreviato
    0 27362

    Secondo il sondaggio condotto dall'agenzia ICM Research per l'agenzia internazianale di notizie e radio Sputnik i cittadini europei ed americani sono preoccupati per la segretezza dei loro dati personali.

    Una significativa percentuale degli intervistati in Europa ed USA ritiene che i social network e le società di IT trasferiscano illegalmente i dati degli utenti all'agenzia di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, NSA.

    Alla domanda  "Probabilmente avete sentito degli scandali sulla trasmissione di dati degli utenti da parte dei social network all'NSA. Quale delle seguenti affermazioni riflette maggiormente il Vostro punto di vista per quanto riguarda la tutela dei dati degli utenti nella rete?", circa la metà dei tedeschi — 47% — e più di un terzo degli intervistati in Francia — 38% si sono detti sicuri che le società forniscono all'Agenzia Nazionale di Sicurezza degli USA —NSA- accesso diretto ai dati degli utenti, infrangendo la legge". In Gran Bretagna ed USA quasi un terzo degli intervistati —31% e 29% ritiene che le società forniscano accesso diretto ai dati degli utenti, violando la legge.

    Solo il 9% del campione intervistato riconosce gli sforzi intrapresi dai social network e dalle compagnie IT verso la protezione dei dati personali degli utenti e si trova d'accordo con la frase: "le società fanni il massimo per proteggere i dati personali degli utenti e non collaborano con gli apparati dello Stato su questioni riguardanti la fornitura di dati degli utenti". Soltanto l'11% degli americani ammette che le società private forniscano i dati degli utenti agli apparati dello Stato.

    Sondaggio condotto dall'agenzia ICM Research per Sputnik dal 20 marzo al 9 aprile 2015 in Gran Bretagna, Francia, Germania, USA su un campione di 4000 persone (1000 in ciascun paese), rappresentativo della popolazione per sesso, età, provenienza. Margine di errore del 3,1%, a fronte di un'attendibilità del 95%.

    Il progetto Sputnik. Opinioni

    Il progetto "Sputnik. Opinioni", lanciato in luglio 2014 in cooperazione con la società britannica ICM Research, prevede regolari sondaggi dell'opinione pubblica dei paesi d'Europa e degli Stati  Uniti sui più importanti problemi della politica e della vita sociale.

    Sputnik (sputniknews.com) è un'agenzia di notizia e network radiofonico con nuovi hub multimediali in dozzine di paesi. Sputnik trasmette attraverso internet, radio digitale e analogica, applicazioni mobili e social network. 

    Opinioni. Tutela dei dati personali
    Opinioni. Tutela dei dati personali

     

    Correlati:

    Secondo sondaggio gli americani non si fidano di Hillary Clinton
    Gli europei dubitano di quello che la stampa dice dell’Ucraina
    Tags:
    Privacy, Sondaggio, Europa, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik