22:18 14 Agosto 2020
Mondo

FAO: Passi avanti contro la fame, ma 800 milioni ancora senza cibo

Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Il rapporto Sofi 2015 sulla lotta alla denutrizione nel mondo. Sono 72 i paesi che hanno raggiunto l'obiettivo di dimezzare la fame.

Il numero di persone che nel mondo soffre ancora la fame è in discesa. Questo il dato più significativo di State of Food Insecutity 2015, il documento annualmente redatto dalla FAO sulle condizioni di denutrizione del mondo.

Rispetto al biennio 1990-92 le persone che soffrono la fame sono oggi 216 milioni in meno, attestandosi sotto quota 1 miliardo a 795 milioni. Importante obiettivo raggiunto da molti Paesi in via di sviluppo, con 72 su 129 che hanno raggiunto il target posto nel 2000 dal Millennium Development Goal dell'ONU: fame dimezzata. Ancora più significativo poi il risultato ottenuto da 29 Paesi tra questi, che hanno dimezzato il numero di persone denutrite, come proposto nel 1996 dal Vertice Mondiale sull'Alimentazione.

Passando alla relazione che accompagna il rapporto diffuso dalla Food and Agriculture Organisation per il 2015, viene sottolineato come nonostante i rallentamenti imposti dalla crisi economica globale di questi anni, i paesi in via di sviluppo sono riusciti ad abbassare significativamente il numero di persone considerate denutrite. Secondo gli standard fissati dalla FAO si intendono comprese nella categoria quelle persone non in grado di consumare cibo a sufficienza per avere una vita sana, la contrazione del dato a loro riferito è sceso del 12% nel 2015.

Progressi significativi, si legge ancora nel documento, sono stati raggiunti in Asia orientale, Caraibi e America Latina come pure in alcune parti del continente africano.

Africa sub-sahariana che invece rappresenta ancora la maggiore emergenza, con una persona su quattro in condizioni di grave denutrizione. 

Correlati:

La FAO si è avvicinata alla Russia
Tags:
fame, rapporto, FAO, ONU
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook