16:10 06 Dicembre 2019
calcio

Calcio, terremoto ai vertici FIFA: arresti per corruzione

© Sputnik . Vitaliy Belousov
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

L'inchiesta partita dagli USA, dove la FBI ha avviato un'indagine sulle malversazioni degli ultimi 20 anni ai vertici dell'organismo di governo del calcio mondiale.

E' scattata alle prime ore di questa mattina a Zurigo l'operazione che ha portato all'arresto di 6 persone, di cui non è stato ancora rivelata l'identità, nell'ambito di un'inchiesta del FBI su un presunto giro di tangenti che coinvolgerebbe i vertici della FIFA.

Le accuse, che vanno dalla frode alla corruzione fino al riciclaggio di denaro, sono state formalizzate nei confronti di 14 persone tra cui non figurerebbe però il presidente, lo svizzero Joseph Blatter, a capo della macchina mondiale del calcio dal 1998, che risulterebbe al momento "solo" indagato.

Secondo quanto riferito dalle autorità svizzere che stanno collaborando all'inchiesta i sei fermati questa mattina sono accusati di avere ricevuto tangenti per oltre 100 milioni di dollari. Gli arrestati, tra cui figurano figure apicali della FIFA, sono adesso in carcere a Zurigo in attesa del provvedimento di estradizione negli Stati Uniti, da dove è partita l'inchiesta.

"Gli accusati di corruzione — rappresentanti di media sportivi e ditte di promozione sportiva — sono sospettati di essere stati coinvolti in schemi per pagare i funzionari del calcio — delegati della Fifa e altri funzionari di sotto-organizzazioni Fifa — per un totale di oltre 100 milioni di dollari Usa. In cambio si crede che abbiano ricevuto diritti di media, marketing e sponsor in relazione ai tornei di calcio in America Latina"

E' questo un passaggio della nota diffusa dall'Ufficio federale svizzero della giustizia che ha specificato come "questi reati sono stati ideati e preparati negli Stati Uniti ed i pagamenti sono stati effettuati tramite banche USA".

L'inchiesta bomba, che da oggi prevedibilmente catalizzerà l'attenzione dei media mondiali, arriva in una settimana delicatissima per la governance del calcio, proprio alla vigilia delle elezioni per il rinnovo della presidenza FIFA, previste per venerdì prossimo. I due soli candidati rimasti in lizza, dopo le defezioni dell'ex calciatore Luis Figo ed il dirigente francese Jerome Champagne, sono proprio il presidente uscente Blatter ed il principe di Giordania Ali Bin Al-Hussein. 

Nonostante lo scandalo di queste ore Blatter ha ribadito che i mondiali del 2018 si terranno regolarmente in Russia.

 

Correlati:

Tensione Palestina – Israele nel calcio
Calcio, operazione “Dirty Soccer”: 50 arresti in Italia
Tags:
corruzione, Calcio, Zurigo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik