00:59 08 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Una nuova persona è nel registro degli indagati per l'omicidio del leader dell'opposizione russa Boris Nemtsov: gli investigatori ritengono che il cittadino ceceno Ruslan Mukhadinov abbia offerto una ricompensa da 500.000 dollari per assassinare il politico, scrive oggi il quotidiano russo "Kommersant".

Le forze dell'ordine cecene sono state nella casa di Mukhadinov ed hanno interrogato i suoi parenti.

Finora Mukhadinov non è stato né rintracciato né interrogato dagli investigatori. Gli inquirenti sono riusciti a scoprire che ha usato una "Mercedes ML" a Mosca. Secondo la testimonianza di Temerlan Eskerkhanov, uno degli imputati, con questa macchina si muoveva il presunto committente dell'omicidio dal soprannome Rusik.

Omicidio Boris Nemtsov, Mosca
RIA Novosti. Ilya Pitalev
Omicidio Boris Nemtsov

Gli investigatori vogliono stabilire se il nuovo indagato sia proprio Rusik, che aveva promesso agli imputati 500.000 $ per l'eliminazione del politico, mostrando la sua fotografia per l'identificazione ad Eskerkhanov. In precedenza gli investigatori ritenevano Rusik un rappresentante della potente famiglia cecena del maggiore delle forze speciali Ruslan Geremeyev.

 

 

Tags:
Giustizia, Opposizione, Omicidio, Boris Nemtsov, Cecenia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook