20:37 22 Agosto 2017
Roma+ 27°C
Mosca+ 27°C
    Nessun commento ufficiale da parte del premier greco, che domani sarà presente con i suoi omologhi europei a Riga

    Grecia, portavoce Siryza: “ll 5 giugno non rimborseremo FMI”

    © AFP 2017/ Angelos Tzortzinis
    Mondo
    URL abbreviato
    0 40690

    Le parole del portavoce del gruppo parlamentare del partito di governo ad un'emittente greca, proprio nei giorni in cui è cresciuta l'attesa per un accordo finale.

    Domani Tsipras incontrerà a Riga Merkel e Hollande che da Berlino invocano "passi chiari" di Atene.

    Allarme rosso ad Atene dopo le parole, già rimbalzate sui media internazionali, del portavoce del gruppo parlamentare di Siryza, il partito del premier ellenico Alexis Tsipras. Nei giorni decisivi del vertice di Riga in programma da domani e da cui molti analisti si aspettano svolte importanti è stato Nikos Filis a rubare la scena.

    "Non ci sono i fondi per rimborsare l'enorme prestito del FMI"

    Questo è solo uno dei passaggi dell'intervista rilasciata da Filis all'emittente privata greca ANT1. "Non daremo soldi ai creditori" ha detto il portavoce di Siryza, che ha voluto sottolineare come invece verranno pagati stipendi e pensioni. "I negoziati — ha concluso Filis — si fanno sempre più tesi. Questo è il momento di dire la verità".

    Nessun commento ufficiale da parte del premier greco, che domani sarà presente con i suoi omologhi europei a Riga per il vertice di due giorni dedicato al partenariato orientale, ma su cui aleggia l'ombra del default greco che sarà certamente al centro di incontri ad hoc. Tra questi uno, già ampiamente annunciato nelle ultime ore, vedrà faccia a faccia la cancelliera Merkel e proprio Alexis Tsipras, che nelle giornate lettoni dovrebbe presentare il pino di Atene per la ristrutturazione del suo debito. Ieri da Berlino, dove la cancelliera ha incontrato Francois Hollande, è partita un'altra richiesta di chiarezza nei confronti di Atene. "Ho detto che i colloqui devono essere accelerati — ha dichiarato alla stampa Angela Merkel a margine di un incontro con il presidente francese sul tema dei cambiamenti climatici — e ci auguriamo che il Gruppo di Bruxelles possa fare chiari progressi, perché l'accordo di febbraio era che un programma sarebbe stato avviato entro la fine di maggio".

    Correlati:

    Grecia, accordo vicino? L'ottimismo delle borse europee
    Grecia, raggiunta l'intesa sui debiti con la UE
    Tags:
    debito, Siryza, FMI, Alexis Tsipras, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik