14:29 09 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Cause ancora ignote, nell’ultimo mese 56 sedi del partito Hdp sono state attaccate. Le elezioni politiche si terranno il 7 giugno e i sondaggi accreditano al partito una stima di voti pari al 10%.

Due esplosioni simultanee sono avvenute questa mattina in due sedi del partito curdo democratico dei popoli, l'Hdp, a Mersin e ad Adana, nella Turchia meridionale, tre settimane prima delle elezioni politiche del 7 giugno. Lo riferiscono media locali, aggiungendo che, ad Adana, almeno 6 persone sarebbero rimaste ferite, di cui tre in modo grave. I feriti sono stati condotti in ospedale e le zone interessate isolate dalle forze dell'ordine. Le cause delle esplosioni sono ancora da accertare, ma fonti anonime del partito hanno parlato di bombe.

Nell'ultimo mese, 56 sedi del partito hanno subito attacchi.

Questo pomeriggio è previsto proprio a Mersin un comizio del candidato premier dell'Hdp, Selahattin Demirtas, in vista delle elezioni del 7 giugno.

Se l'Hdp riuscirà a superare la soglia del 10 per cento a livello nazionale, potrebbe impedire al partito del presidente Erdoğan di ottenere la maggioranza dei due terzi necessaria per fare approvare la riforma costituzionale che rafforzerebbe i poteri del capo dello stato.

Gli ultimi sondaggi attribuiscono ai filocurdi dell'Hdp consensi intorno al 10 per cento.

 

 

Correlati:

Russia e Turchia testano un nuovo missile contraereo
Tags:
Attentato, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook