05:55 06 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
0 015
Seguici su

La Turchia ha declinato l’offerta della Russia per la fornitura di componenti per il sistema turco di difesa antimissile. Il ministro della Difesa di Ankara, İsmet Yılmaz, ha spiegato che il prezzo chiesto da Mosca è troppo alto.

La gara per la fornitura di componenti per la difesa antimissile, per un totale di 4 miliardi di dollari USA, era stata aperta dalla Turchia nel 2009. In settembre 2013 la gara è stata aggiudicata alla cinese CPMIEC, che ha chiesto 3,4 miliardi. Oltre ai cinesi, alla gara hanno partecipato anche l'americana Raytheon & Lockheed Martin, la franco-italiana Eurosam e la russa Rosoboronexport.

Dopo l'annuncio della vittoria dei cinesi, la Turchia si è trovata al centro di forti pressioni da parte dei suoi alleati della NATO. I risultati ufficiali della gara ancora non si conoscono.

Se la Turchia non potrà raggiungere un accordo con la Cina, si procederà all'esame dell'offerta della società fraco-italiana e soltanto in un secondo luogo si prenderà in considerazione l'offerta degli americani, ha aggiunto il ministro turco.

Correlati:

Russia e Turchia testano un nuovo missile contraereo
Russia e Turchia: relazioni a tutto gas
Tags:
fornitura componenti, Il Ministro della Difesa
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook