Widgets Magazine
21:37 19 Ottobre 2019
La preghiera di nepalesi sopravvissuti dopo il sisma

Torna a tremare la terra in Nepal: oltre 80 vittime

© REUTERS / Athit Perawongmetha
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Una forte scossa tellurica riporta il Paese nella disperazione. Vittime anche in India e Tibet

A poco più di 2 settimane dal sisma che ha sconvolto il Nepal, la terra torna a tremare alle pendici dell'Everest. Una forte scossa di magnitudo 7,3 sulla scala Richter, il cui epicentro è stato registrato dai sismografi non lontano dal campo base dell'Everest, nella città di Namche Bazar al confine tibetano del Paese, ha causato la morte di almeno 80 persone tra Nepal, India e Tibet. Dopo la prima, durata oltre 1 minuto, altre sei scosse di assestamento di intensità minore hanno provocato crolli in tutte le zone interessate.

"Dobbiamo affrontare questo disastro naturale con coraggio e pazienza".

Consequenze di terremoto a Nepal
© REUTERS / IFRC/Handout via Reuters
Consequenze di terremoto a Nepal

Queste le prime dichiarazioni del premier nepalese Sushil Koirala, mentre fonti della polizia locale hanno reso noto che il numero dei feriti sarebbe superiore alle duemila persone. Due i distretti maggiormente colpiti, Dolakha e Sindhupalchowk, già devastati dal sisma dello scorso 25 aprile ed in cui si sarebbero registrati numerosi crolli. Il timore, come confermato dalle parole del ministro dell'Interno nepalese è che  sotto le macerie possano esserci altre vittime. "Nella zona di Dolakha — ha dichiarato Bam Dev Gautam — sono crollate molte case e c'è la possibilità che il numero dei morti cresca". 

Correlati:

In Nepal nuova potente scossa di terremoto
Tragedia umanitaria in Nepal
Tags:
sisma, terremoto, premier nepalese Sushil Koirala, Nepal
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik