08:16 25 Settembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 3°C
    Nasser bin Ali al-Ansi,  leader del gruppo yemenita di Al Qaeda (AQAP)

    Ucciso il leader di Al Qaeda che ha rivendicato l’attentato a Charlie Hebdo

    © REUTERS/ YouTube via Reuters TV
    Mondo
    URL abbreviato
    0 224 0 0

    Nasr al-Ansi è stato ucciso da un drone Usa, probabilmente in Yemen.

    Il ramo yemenita-saudita di al Qaeda, Aqap,  ha annunciato la morte di Nasr al-Ansi, il leader del gruppo che rivendicò in un video l'attacco parigino contro Charlie Hebdo. La notizia è stata diffusa attraverso un video che ne presenterebbe il "martirio".

    Secondo il sito d'intelligence ‘Site' l'uomo sarebbe stato ucciso da un drone americano, proprio nella penisola yemenita.

    Obiettivo di primaria importanza per gli USA, in quanto uno dei vice direttori generale di Al Qaeda, Nasr al-Ansi, alcune settimane prima dell'attentato di Parigi, di cui rivendicava "la responsabilità di questa operazione di vendetta per il Messaggero di Dio", aveva dato un ultimatum di tre giorni al presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, affinché soddisfacesse le sue richieste, altrimenti Al Qaeda avrebbe ucciso il giornalista americano Luke Somers, rapito un anno prima dall'Aqap e poi morto il giorno dopo in un fallito blitz delle forze speciali Usa e yemenite per liberarlo.

     

     

    Correlati:

    Al-Zawahiri scioglie Al Qaeda per unirsi al Califfato?
    Blitz contro Al Qaeda in Italia, 18 arresti
    Tags:
    Al Qaeda, blitz, Morte, Yemen
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik