14:51 19 Agosto 2017
Roma+ 28°C
Mosca+ 28°C
    La sede della NSA a Fort Meade.

    La Corte federale di New York dichiara illegale la raccolta dati della NSA: "Viola il Patrioct Act"

    © AP Photo/ Patrick Semansky
    Mondo
    URL abbreviato
    0 20730

    I servizi segreti tedeschi riducono la loro collaborazione con la NSA.

    Se fino a poco tempo fa potevano sussistere ancora dei dubbi, adesso c'è una sentenza della Corte federale di New York che ha dichiarato illegale l'operato della National Security Agency, agenzia che sorveglia gli americani con il pretesto della legge antiterrorismo. La sentenza ha spiegato che tale attività non è autorizzata dal Patriot Act, nonostante il programma sia andato avanti sia con l'amministrazione Bush che con quella Obama. Non solo.

    I giudici del secondo circuito delle Corti d'appello hanno infatti sentenziato all'unanimità che la legge che permette la raccolta di informazioni rilevanti per le indagini nella lotta al terrorismo non autorizza la cosiddetta "bulk collection", vale a dire la raccolta di un così grande quantitativo di informazioni, come invece è avvenuto fino a oggi. 

    Tale decisione dimostra come il caso Datagate abbia risvegliato le coscienze anche del potere giudiziario, intervenuto a ristabilire l'ordine su quella che è stata finora — di fatto — un'attività di spionaggio legalizzata da parte degli Stati Uniti d'America.

    A mettere in moto il procedimento giudiziario è stato l'avvocato Alex Abdo, leader della American Civil Liberties Union, organizzazione per i diritti civili che aveva — già nel 2013 — sollevato numerosi dubbi sull'effettiva costituzionalità dell'operato della NSA, ravvedendo diverse violazioni della privacy dei cittadini americani nell'attività dell'agenzia.

    Oggi, la sentenza del giudice Gerard Lynch, dà loro ragione:

    "Una tale espansione nella raccolta di dati dei cittadini è una restrizione senza precedenti della privacy dei cittadini. Per quanto possano esserci esigenze di sicurezza  —  ha proseguito  —  non c'è alcuna evidenza di un dibattito sul tema".

    Tra le conseguenze più immediate di questa sentenza, a livello internazionale, l'emblematico dietrofront dei servizi segreti tedeschi che hanno deciso di ridurre drasticamente la loro collaborazione con la NSA.

    Correlati:

    L'americana NSA spiava l'Europa con l'aiuto dei servizi segreti tedeschi
    Tags:
    Spionaggio, Germania, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik