09:23 29 Aprile 2017
    Alexandr Turchinov, Sergetario del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale dell'Ucraina

    Kiev: Turchinov si lamenta, dicendo che Ucraina deve fare tutto da sola

    © Sputnik. Evgeny Kotenko
    Mondo
    URL abbreviato
    0 58607

    “Siamo costretti a basarci unicamente sulle nostre possibilità”

    Il segretario del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale dell'Ucraina Alexandr Turchinov ha detto che l'Ucraina è costretta a provvedere da sola ai bisogni del suo esercito, perché finora non ci sono stati progressi significativi nel campo della cooperazione tecnico-militare con altri paesi.

    Secondo Turchinov, tuttavia, le aziende ucraine riescono a fornire all'esercito le armi e i mezzi essenziali. "Ricostruendo oggi il potenziale militare del paese, siamo costretti a basarci unicamente sulle nostre possibilità. L'industria bellica è una locomotiva della nostra economia, pertanto organizzare la produzione in tutte le aziende del settore oggi significa rifornire le nostre forze armate e la Guardia nazionale con armi e mezzi di cui hanno bisogno", — ha detto Turchinov.

    In precedenza il presidente ucraino Petr Poroshenko dichiarava che l'Ucraina ha firmato contratti per la fornitura di armamenti, comprese le armi letali, con ben 11 paesi. Allo stesso tempo molti paesi d'Europa hanno ufficialmente espresso dei timori, dichiarando che le eventuali forniture di armi a Kiev servirebbero solo ad aggravare la tensione nel Donbass.

    Correlati:

    Procura militare ucraina dà carta bianca ai neonazisti di Pravy Sektor: “sono patrioti”
    La NATO delusa dal ministero della Difesa dell'Ucraina
    Tags:
    Armamenti, Alexandr Turchinov, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik