01:39 29 Aprile 2017
    Centrale nucleare di Paks in Ungheria

    Ungheria conferma alla Russia il contratto per la centrale elettrica

    © East News/ Attila Volgyi
    Mondo
    URL abbreviato
    0 46091

    “Tutto è stato concordato, gli accordi restano invariati”

    L'Ungheria ha confermato alla Russia il contratto per l'ampliamento della centrale nucleare di Paks. Ne ha informato il capo della società russa Rosatom, Sergey Kirienko, nel corso di un incontro con Vladimir Putin. Il presidente della Russia ha osservato che la rinuncia al contratto avrebbe danneggiato gli interessi nazionali di Budapest.

    "Dal governo dell'Ungheria abbiamo avuto la conferma che tutto è stato concordato e gli accordi restano invariati, il volume di lavoro è veramente grande: costruzione della centrale, forniture del combustibile, assistenza… si tratta cioè di un grande, serio portafoglio ordini, tutto è stato confermato, il contratto diventa operativo", — ha detto Kirienko.

    Secondo Vladimir Putin, la Russia ha proposto all'Ungheria delle ottime condizioni. "Si tratta delle tecnologie più moderne, pertanto se il nostro partner venisse costretto a rinunciare, lo potrebbe certamente fare, ma sicuramente lo farebbe a scapito degli interessi nazionali dell'Ungheria", — ha rilevato il presidente.

    Quella di Paks è l'unica centrale nucleare dell'Ungheria e comprende attualmente 4 reattori di tipo VVER 440, il primo dei quali è stato messo in funzione nel 1982. Nel bilancio energetico dell'Ungheria la centrale assicura circa il 50% di tutta l'energia elettrica consumata nel paese.

    Correlati:

    L'Ungheria avvia le discussioni con l'Europa per l'affare con la Russia sulla centrale nucleare “Paks”
    Ungheria impone velo di segretezza sul contratto nucleare con la Russia
    Tags:
    Centrale nucleare, Ungheria, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik