12:51 15 Agosto 2018
Soldati ucraini nel Donbass

Comando DNR: il bombardamento su Donetsk era una manovra di distrazione

© AP Photo / Efrem Lukatsky
Mondo
URL abbreviato
0 122

Il bombardamento di Donetsk, intrapreso dall’esercito dell’Ucraina nella notte tra il 2 e il 3 maggio, era una mossa tattica per distrarre l’attenzione dal tentativo di sviluppare un’offensiva in direzione di Novoazovsk.

L'ha dichiarato oggi il comandante della Guardia repubblicana dell'autoproclamata Repubblica popopolare di Donetsk (DNR), generale Ivan Kondratov.

"Nella notte del 3 maggio, contemporaneamente al bombardamento di Donestsk, le forze armate dell'Ucraina hanno iniziato un'operazione per aprire una breccia nelle difese delle milizie nella zona di Shirokino. Circa 1500 uomini, supportati da obici D-30 e da mortai da 152 mm, hanno attaccato le postazioni delle truppe DNR con l'intenzione di avanzare in direzione di Novoazovsk", — ha detto il generale.

Kondratov ha rilevato che per difendersi i soldati della DNR hanno usato soltanto armi leggere, sebbene l'avversario avesse una superiorità numerica di 10 volte. "Grazie all'abilità dei comandati e alle azioni coordinate della Guardia repubblicana, l'offensiva è stata soppressa", — egli ha aggiunto.

Il generale Kondratov ha detto anche che l'avversario ha subito delle pesanti perdite. Il numero delle vittime viene accertato.

Correlati:

Le milizie di Donetsk denunciano 70 casi di violazione del cessate il fuoco
Le autorità di Donetsk denunciano pesanti danneggiamenti per i bombardamenti ucraini
Tags:
DNR, Ivan Kondratov, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik