09:20 24 Aprile 2017
    Militanti del movimento neonazista ucraino Pravy Sektor

    Procura militare ucraina carta bianca ai neonazisti di Pravy Sektor: “sono patrioti”

    © AFP 2017/ SERGEI SUPINSKY
    Mondo
    URL abbreviato
    0 905017

    Nonostante i combattenti volontari di "Pravy Sektor" non siano sottomessi alle strutture del potere statale ucraino ed operino al di sopra della legge, non possono essere dichiarati illegali perché sono "patrioti veri", ritiene il procuratore militare Anatoly Matios.

    Il procuratore militare capo dell'Ucraina ha dichiarato che, anche se "Pravy Sektor" non è regolamentata all'interno della legge ucraina, i combattenti hanno il diritto di portare armi, i volontari sono patrioti e non possono essere messi fuori legge. Lo ha dichiarato Anatoly Matios al canale televisivo ucraino "TV Gromadske".

    "Pravy Sektor può essere definito come gruppi armato illegale. Ma probabilmente faccio torto alla coscienza e non sono ucraino, se dico che non è un gruppo militare ucraino. "Pravy Sektor è fatta da patrioti veri,"

    — ritiene il procuratore militare.

    Martedì sera il movimento di estrema destra aveva dichiarato che le forze armate ucraine avevano messo dei posti di blocco intorno alla loro base nella regione di Dnepropetrovsk. Mercoledì scorso i militanti del movimento ultranazionalista avevano condotto una manifestazione davanti l'amministrazione del presidente ucraino Poroshenko contro il blocco del battaglione.

    Gli estremisti avevano dichiarato che l'azione di mercoledì era di natura preventiva, minacciando che la prossima manifestazione sarebbe durata

    "fino a quando il palazzo presidenziale non sarà dato alle fiamme."

    Oggi si è saputo che parte delle forze armate ucraine hanno sbloccato la base di "Pravy Sektor".

     

     

    Tags:
    Neonazismo, Giustizia, Battaglioni paramilitari ucraini, Esercito, Il Ministero della Difesa, Settore destro, Anatoly Matios, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik