07:07 27 Aprile 2017
    Generale Philip Breedlove, comandante delle forze NATO in Europa

    “Generali NATO mai stati così politicizzati come ora”

    © NATO
    Mondo
    URL abbreviato
    0 766144

    Finora non ci sono stati mai generali così politicizzati nella NATO, ritiene il politologo americano Daniel McAdams. Sostiene che le "fantasticherie sull'invasione russa" non hanno nulla a che fare con la realtà, dal momento che non c'è alcuna prova di tali azioni da parte di Mosca.

    Le dichiarazioni bellicose del generale Philip Breedlove, comandante delle forze NATO in Europa, "hanno poco a che fare con la realtà," la ragione di questo è l'essenza troppo "politicizzata" della visione del generale, che contamina con le sue preferenze la valutazione oggettiva dei rischi e delle opportunità militari, ritiene Daniel McAdams, politologo americano dell'Istituto Ron Paul. 

    Secondo l'analista, Breedlove sfrutta ogni occasione per raccontare ai media"storie di terrore sull'invasione russa in Ucraina orientale."

    Contemporaneamente, evidenzia McAdams, il generale "finora non ha presentato alcuna prova oggettiva in merito all'aggressione russa".

    Il politologo rileva che questo comportamento e l'assenza di prove sono state notate anche nei media in Europa. Ad esempio "Spiegel" ha pubblicato un articolo in cui si afferma che "persino l'intelligence USA è perplessa dalle dichiarazioni di Breedlove." 

    Allo stesso tempo, osserva McAdams, le accuse contro la Russia secondo cui minaccerebbe la stabilità dei confini della NATO sono infondate, dal momento che proprio l'Alleanza Atlantica si sta espandendo verso i confini della Russia e non viceversa.

     

     

    Tags:
    Geopolitica, Esercito, NATO, Philip Breedlove, Europa, Ucraina, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik