12:51 15 Agosto 2018
Le prime pagine di stampa italiana

Le prime pagine italiane del 27 aprile

© Fotolia / Ingo Bartussek
Mondo
URL abbreviato
0 0 0

Le scosse che stanno devastando il Nepal rappresentano la notizia principale sui maggiori quotidiani italiani per questo lunedì 27 aprile. A trovare spazio sulle prime pagine.

"Nepal, un paradiso distrutto". E' questa l'apertura de Il Corriere della Sera, che nel sommario da notizia dei 4 speleologi italiani tuttora dispersi. In taglio alto l'altra notizia di prima pagina di oggi, con gli scontri tra i tifosi di Juventus e Torino nel giorno del derby cittadino: "Assalto e bomba carta, il tifo violento rovina nche il derby di Torino".

"In Nepal crolli e valanghe. Dispersi 4 speleologi italiani". Così La Stampa che cita fonti di polizia locale: "Molti sepolti vivi, non sappiamo come salvarli". Sul quotidiano di Torino particolare attenzione ai fatti di violenza verificatisi ieri in città per il derby calcistico tra Juventus e Torino: "Scontri e violenze al derby, 5 arresti".

"Fiducia o no, senza riforme me ne vado io": con queste parole di Matteo Renzi, fa capolino sule prime pagine italiane la politica interna, con l'inizio dell'esame della legge elettorale, in aula alla Camera da oggi, e la minaccia del premier. Il quotidiano è La Repubblica, dove a centro pagina troviamo gli aggiornamenti dal Nepal. "Tra le macerie di Katmandu: 'nessuno viene a salvarci'" è il titolo del quotidiano di largo Fochetti.

Politica interna su Il Giornale che a proposito di quelle che chiama "spine del governo", titola: "Renzi impantanato" con riferimento alle difficoltà dell'attuale esecutivo che, nella visione del quotidiano milanese, è i difficoltà alle prese con sbarchi, legge elettorale,    caos Lo Porto e riforma della scuola.

Inchiesta su appalti e politica per Il Fatto Quotidiano, che nella sua edizione del lunedì dedicata agli approfondimenti titola "Grandi Eventi, sprechi in arrivo".

Tags:
Matteo Renzi, Nepal
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik