21:32 21 Agosto 2017
Roma+ 29°C
Mosca+ 21°C
    German Chancellor Angela Merkel and Greek Prime Minister Alexis Tsipras address a news conference following talks at the Chancellery in Berlin March 23, 2015

    Tsipras accellera per un accordo con Bruxelles

    © REUTERS/ Hannibal Hanschke
    Mondo
    URL abbreviato
    0 17611

    Il colloquio tra la Merkel e il leader greco.

    La Grecia "ha già accettato abbastanza compromessi. Ora è tempo di accelerare per arrivare a un primo accordo ponte con i creditori entro la fine di aprile." È quanto avrebbe chiesto il premier greco, Alexis Tsipras, alla cancelliera tedesca, Angela Merkel nel corso del colloquio a margine del Vertice UE sull'emergenza migranti, secondo quanto riportano l'emittente televisiva greca Ant1 e l'agenzia Bloomberg, citando fonti interne al governo di Atene.

    Il governo di Atene precisa intanto che nel negoziato con i creditori non c'è stata alcuna discussione su un piano 'B', che riguardi l'ipotesi di default, o di una dilazione dei rimborsi al Fmi, o della Grexit, anche se, il termine di fine aprile per la presentazione di una lista di riforme, molto probabilmente, non verrà rispettato.

    E il commissario europeo per il lavoro e la competitività, Valdis Dombrovskis, ha confermato questa mattina che alla riunione dell'Eurogruppo che si svolgerà domani a Riga, non saranno prese decisioni.

    Del resto, ha spiegato il vice presidente della Commissione Europea, l'ex primo ministro lettone Jirky Katainen, stamane in visita ad Atene, la fiducia dei paesi dell'Eurozona nella Grecia "è diminuita e non si può negoziare se non c'è fiducia".

    Ancora una volta la cancelliera Angela Merkel tenta una difficile mediazione nel tentativo di salvare l'economia di un'Europa sempre più spaccata su troppe questioni.

    Correlati:

    Grecia, Juncker: Escludo al 100% il default
    “Grecia e UE possono salvarsi solo tramite l'aiuto della Russia”
    Tags:
    accordo, summit, Comissione europea, Alexis Tsipras, Angela Merkel, Germania, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik