08:11 25 Settembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 3°C
    Ban Ki-moon, Segretario generale delle Nazioni UniteYemen, porto di Aden

    Ban Ki Moon chiede il cessate il fuoco nello Yemen

    © Sputnik. Ilya Pitalev © REUTERS/ Nabeel Quaiti
    1 / 2
    Mondo
    URL abbreviato
    0 10740

    Il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Mon, ha lanciato il suo primo appello "per un immediato cessate il fuoco da tutte le parti" nel conflitto esploso nella penisola yemenita.

    Le dichiarazioni di Ban Ki Moon, in un incontro al National Press Club, giungono come sollecitazione all'avvio di negoziati di pace che, tra l'altro, permettano l'invio di aiuti umanitari alla popolazione in difficoltà.

    Intanto, ieri, l'inviato dell'Onu per lo Yemen, il diplomatico marocchino Jamal Benomar, ha dato le dimissioni dall'incarico che svolgeva dal 2012.

    Martedì scorso, il Consiglio di Sicurezza dell'Onu, aveva ritirato la fiducia  a Benomar, adottando una risoluzione che chiede agli Houthi di lasciare il potere e ha imposto sanzioni e un embargo sulle armi. 

    Yemen, porto di Aden
    © REUTERS/ Nabeel Quaiti
    Yemen, porto di Aden

    Il segretario generale si appresta a sostituirlo con il mauritano Ould Cheikh Ahmed, attualmente a capo della missione Onu per la lotta contro l'epidemia di ebola.

    In una nota Ban ki-moon ha espresso "grande apprezzamento" per gli sforzi di Benomar alla ricerca di "una soluzione pacifica" per lo Yemen.

    I combattimenti in Yemen, dopo l'intervento saudita, hanno già causato, secondo le stime dell'Oms, 736 morti e 2.719 feriti accertati, ma si teme che il bilancio sia molto più grave. Gli Houthi hanno, infatti, parlato di più di 2.500 morti.

     

     

    Correlati:

    Yemen: ONU introduce nuove sanzioni, la Russia non vota
    Lo Yemen dopo l'attacco aereo dell'Arabia.
    Tags:
    Diplomazia, guerra civile, ONU, Jamal Benomar, inviato speciale, Ban Ki-moon, Yemen
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik