14:59 27 Aprile 2017
    Missile balistico

    Gli USA minacciano la Russia di ritorsioni per la violazione del Trattato INF su testate nucleari

    © Foto: Khrunichev State Research and Production Space Center
    Mondo
    URL abbreviato
    0 1983245

    Gli Stati Uniti prenderanno misure di risposta adeguate se la Russia non la pianta di violare il Trattato INF sui missili nucleari a medio raggio, ha dichiarato l'assistente del segretario di Stato Frank Rose.

    "Abbiamo fatto capire chiaramente alla Russia e ai nostri alleati che la nostra pazienza non è illimitata. Prenderemo misure per proteggere noi stessi e i nostri alleati, se la Russia non la pianta di violare il Trattato e lascia le nostre preoccupazioni senza risposta,"

    — ha affermato Rose, parlando ad una conferenza sulle armi nucleari e la sicurezza internazionale a Colorado Springs.

    Rose ha ricordato che già la scorsa estate gli Stati Uniti avevano espresso le loro pretese riguardo le violazioni della Russia del Trattato INF, in merito allo sviluppo e ai test dei missili da crociera da basi terrestri con gittata vietata dal documento.

    "Sappiamo che la Russia sta violando il Trattato ed anche i russi ne sono consapevoli,"

    — ha sottolineato l'assistente del segretario di Stato.

    Ha osservato che gli Stati Uniti non hanno intenzione di ignorare il problema e

    "continueranno a fare pressione sulla Russia affinchè lavori con noi in modo costruttivo e risponda alle nostre preoccupazioni. Il nostro obiettivo non è demonizzare la Russia. Il nostro obiettivo è salvaguardare il Trattato, che, come crediamo, porta stabilità strategica in gran parte del mondo, come accade dal momento della sua firma nel dicembre 1987,"

    — ha aggiunto Rose.

     

     

    Tags:
    Geopolitica, Difesa, Sicurezza, Missili, Trattato INF, Russia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik