08:09 19 Luglio 2018
Omicidio del giornalista Oles Buzina a Kiev

Poroshenko: gli omicidi del giornalista e dell’ex deputato sono una provocazione

© REUTERS / Valentyn Ogirenko
Mondo
URL abbreviato
0 314

“Scoprire la verità è una questone d’onore”

Gli omicidi del giornalista Oles' Buzina e dell'ex deputato del Partito delle regioni Oleg Kalashnikov sono una "provocazione intenzionata" che mira a destabilizzare la situazione politica in Ucraina, ha dichiarato il presidente del paese Petr Poroshenko, rilevando che scoprire la verità su questi crimini "per le forze dell'ordine è una questione d'onore".

"Chiedo alle forze dell'ordine di trovare in pochissimo tempo gli esecutori e gli organizzatori di questi ultimi omicidi. Considerata la risonanza, gli organi inquerenti devono informare regolarmente la società dell'andamento e dei risultati dell'inchiesta", — ha dichiarato Poroshenko.

Giovedì a Kiev è stato assassinato l'ex caporedattore del quotidiano ucraino "Segodnya" Oles' Buzina. In Ucraina era considerato un filorusso, perché aveva più volte partecipato ai programmi della televisione russa e pubblicava in Russia i suoi articoli.

Nel filmato gli investigatori all'arrivo sul luogo del ritrovamento del cadavere del giornalista.

 

Il 15 aprile nella capitale ucraina, vicino alla propria casa, è stato ucciso l'ex deputato del Partito delle regioni (partito di Yanukovich) Oleg Kalashnikov.

 

Correlati:

A Kiev uccisi due giornalisti d’opposizione
Tags:
Petro Poroshenko, Omicidi, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik